Un mese fa lasciava la vita terrena Antonio Tresca. Lunedi messa di suffragio nella Cattedrale di Benevento

Un mese fa ci lasciava Antonio Tresca (nella foto insieme al sen. Ricci), uomo generoso e impegnato a tutto tondo nella vita sociale e politica sannita, segretario particolare del Sen. Cristoforo Ricci, già questore del Senato, coordinatore Provinciale della Democrazia Cristiana per le Autonomie.
Nella sua attività lavorativa, dapprima presso la Cassa Mutua Provinciale di Malattia per gli Artigiani di Benevento e successivamente presso l’Azienda Sanitaria Locale di Benevento, rivestì incarichi dirigenziali di rilievo sino alla qualifica di Direttore Amministrativo.
Viene insignito nel 1999 con l’onorificenza al Merito della Repubblica Italiana di “Grande Ufficiale”. 
Volto sempre alla difesa dei valori più alti, come quello della famiglia, del  valore della vita umana in tutti i suoi momenti dal concepimento alla morte, si era sempre speso in modo riservato nell’aiutare il prossimo, con straordinaria energia interiore, come avesse avuto il dono di una particolare dispensa rispetto ai mali di questo mondo.
La sua grande serietà e professionalità, unita alla sua brillante opera culturale e umana svolta a favore della politica cittadina e della fede religiosa (specie in Padre Pio), lo vedevano, come fondatore e Presidente dell’Associazione Cattolica “GIOC” (Gioventù Italiana Operai Cristiani) e Presidente dell’Associazione Cattolica “Mons. Giovanni La Camera”,  organizzatore instancabile di pellegrinaggi a San Giovanni Rotondo e a San Gerardo che concretizzavano un seguito e un’adesione massiccia nella provincia sannita.
Ma è soprattutto nel quotidiano che emergeva il suo grande spessore morale: scandiva, infatti, le ore della propria giornata con la recita di preghiere, all’alba in modo silenzioso, alla sera in maniera corale con il proprio nucleo familiare.
Ecco questo è stato, brevemente, Antonio Tresca che tutti ricorderanno sempre con ammirazione ed edificante esempio.
Ai suoi cari, ai figli Domenico, Cosimo e Rita, l’esempio della sua vita laboriosa ed onesta sia la forza per un cammino amorevole e cristallino. 
La Santa Messa del trigesimo sarà celebrata lunedi 27 gennaio alle ore 17.30 nella Cattedrale di Benevento.

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *