Un’altra sfida del regista Assanti: parte, al S.Marco, la seconda stagione teatrale

Nel rinnovare gli auguri per il nuovo anno, abbiamo avuto modo di prendere visione del cartellone della Stagione Teatrale 2020 “Invito a Teatro”, offerta dal Teatro Cinema S.Marco di Benevento e meticolosamente curato dal direttore artistico Giambattista Assanti (nella foto). Gli spettacoli sono tutti programmati per le ore 18,30.
Domenica 26 gennaio Toccherà a Marisa Laurito, domenica 26 gennaio, inaugurare  la stagione teatrale di quest’anno, con Charlie Cannon/Thimoty Martin,  solista d’eccezione, con la sua “Nuje Simm ro’ Sud”. Il titolo ci fa andare con la memoria alla canzone di Pietra Montecorvino, pseudonimo di Barbara D’Alessandro, che  nei panni di Lucia Canaria, ha cantato questa canzone nel film “F.F.S.S., Che mi hai portato a fare sopra Posillipo se non mi ami più?”, con la regia di Renzo Arbore.
Due gli spettacoli previsti a febbraio: il primo domenica, 9  febbraio, con  Catherine Spaak,  che  ci presenterà Lilliana Segre, la senatrice a vita, nominata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sopravvissuta ai campi di sterminio.
In scena il racconto della vita di una normalissima bambina, che dopo aver perso la mamma piccolissima, ad otto anni scoprirà di essere di origini ebree, origini di cui, in realtà, fino ad allora non si era neanche accorta. Frequentava la scuola elementare pubblica con tutti gli altri bambini, non vi erano festeggiamenti religiosi ebraici nella sua famiglia, suo padre era un italiano convintamente fascista, tanto da sposarsi con la camicia nera, patriota, soldato nelle varie guerre. Le leggi razziali emanate nel 1938 sconquassarono la vita di questa normale famiglia italiana, come di tante altre ed iniziò un lungo calvario che durerà fino alla fine del secondo conflitto mondiale. Dei 775 bambini italiani deportati,  solo 25 si salveranno. La fortuna della senatrice Segre fu che, al momento dell’arresto, nel 1943, aveva già compiuto dodici anni, altrimenti sarebbe stata subito gasata, così come prevedeva il protocollo di sterminio, per i piccoli di età inferiore ai 12 anni. Un simile espediente venne utilizzato dal papà di Anna Frank, che all’arrivo nel campo di sterminio sentì dagli ufficiali che i bambini dopo i  12 anni subivano un trattamento diverso e dichiarò che la figlia li aveva già compiuti.
Il secondo spettacolo, “Francesco Paolantoni Show”,  è previsto per il 16 febbraio e vedrà come mattatore della serata, proprio Francesco Paolantoni, attore e comico napoletano, che ci darà il meglio di sé.
Nei mesi di aprile  e maggio sono previsti altri due spettacoli: uno con Adriano Giannini e l’altro con Massimo Dapporto, tutti e due fuori abbonamenti e con titolo da definire. 
Per le prenotazioni n. 3343405841, il biglietto costerà € 15,00 e l’abbonamento € 50.
Accogliamo dunque, l’“Invito a Teatro“ di G. Assanti.
Buon divertimento!
Maria Varricchio

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *