Palazzo Mosti chiude l’anno con troppi problemi irrisolti

In chiusura di anno è d’obbligo guardare per un attimo all’anno che sta per concludersi, sperando di poter superare eventuali problemi in quello che sta entrare. 
In queste righe c’è da evidenziare che nell’anno che verrà bisognerà trovare soluzioni ad alcuni complessi problemi quali il Regolamento per gli impianti pubblicitari, la modifica del Puc e soprattutto di quelle aree dichiarate fabbricabili che tali non sono. Ed infine il problema dei dehors che tra un dire e fare non sembra di facile soluzione. Un regolamento approvato da tutte le parti in causa non viene ancora alla luce, tra rinvii conclamati e mai decisi. Una soluzione incresciosa sia per la città ma anche per gli stessi commercianti che sono rimasti sospesi nel loro agire sperando in qualcosa che non potrà mai avvenire, quello dello status quo. 
In materia di regolamento per gli impianti pubblicitari il discorso sembrava in dirittura d’arrivo atteso che la commissione preposta aveva licenziato con parere favorevole unanime la delibera da portare in Consiglio. 
E’ un problema affrontato e risolto in chiusura della scorsa legislatura ma che in questi tre e passa anni mai ha trovato concreta soluzione. Eppure abusi, soprusi e danno erariale sono sotto gli occhi di tutti. 
geppino presta

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *