Il cartellone della prossima stagione teatrale di Palcoscenico 2000, in programma al “Massimo” di Benevento

La nuova rassegna Palcoscenico Duemila si apre, Giovedì 12 dicembre, al teatro Massimo di Benevento,  con lo spettacolo di Biagio Izzo, “Tartassati dalle tasse”, scritto e diretto da Eduardo Tartaglia. L’argomento qui è particolarmente scottante: “E’ giusto pagare le tasse?”. Tutti dovremmo pagarle, per pagare meno , ma come si fa?. Qualcuno, come Innocenzo Tarallo, giunto all’età di 54 anni, titolare ora ,finalmente,  di un importante ristorante internazionale di sushi all’ultima moda, deve fare i conti con la dichiarazione dei redditi…..
Venerdì, 31 gennaio 2020, “Mostri a parte”, sancisce il ritorno a teatro del grande Maurizio Casagrande, che ne ha firmato anche la regia, elaborandone i testi insieme con Francesco Velonà.  Importante il ruolo delle attrici: Giovanna Rei, Tiziana Di Giacomo, Marianna Liguori, Claudia Vietri, che insieme a Nicola d’Ortona ci presentano la rielaborazione originale del film ”Frankestein jr”, di Mel Brooks. Ricordiamo le scene di Sissy Granata ed i costumi di Maria Rosaria Riccio.
Nel prossimo  mese di febbraio, ci saranno due appuntamenti. Il primo precisamente l’8, “ Lo Zio del medico dei Pazzi”, di Gianfranco Gallo, è una rivisitazione della celeberrimo “O Miedeco de’ pazze”, scritto nel 1908 da Eduardo Scarpetta, che a sua volta aveva rielaborato una commedia tedesca dal titolo ”Pension Schoeller”, di Jacoby e Laufas del 1890.   Con Gianfranco Galli reciteranno Antonella Stefanucci, Mario Brancaccio, Antonella Prisco, Bianca Gallo, Luigi Credentino , Antonio Fiorillo, Francesco Russo, Michele Sibilio, Elena Starace, Gianluigi Esposito, Michel Schiano Di Cola, Ursula Muscetta.
Ritorna, immancabile, venerdi 21 febbraio,l’appuntamento con Peppe Barra e la sua “Cantata dei pastori”, presentata ideata e recitata da questo grande artista napoletano, che ha fatto propria l’opera scritta da Andrea Perrucci. Egli interpreta il ruolo di un giornalista, un inviato nella Palestina per il censimento,  e riesce così a mettersi in fuga per evitare le conseguenze giuridiche dei due omicidi che ha commesso. 
Nel mese di marzo  e precisamente il 6, assisteremo a “Regalo di Natale” , tratto dal film di Pupi Avati, realizzato grazie all’adattamento teatrale di Sergio Pierattini, con le scenografie di Luigi Ferrigno, illuminate dalle luci di Pasquale Mari, con l’interpretazione di Gigio Alberti, Filippo Dini Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro di Biase, che hanno indossato i  costumi di Alessandro Lai. Tutti sono stati coordinati dal regista di Marcello Cotugno, che ha trasmigrato  in teatro la vicenda, ambientandola nel 2008, anno in cui la crisi si fa sentire in maniera profonda, ed i soldi facili diventano un po’ il sogno di ognuno.

 Carlo Buccirosso (nella foto), quale autore e regista, ne “La rottamazione di un italiano per bene”, liberamente tratto da “Il miracolo di Don Ciccillo”, martedì 17 marzo, ci presenta la situazione alquanto precaria di un onesto ristoratore di professione, che si ritroverà a fare i conti con una serie di debiti, incomprensioni e difficoltà familiari ed infine una malattia personale. Sembra quasi rievocare il personaggio  biblico di Giobbe, la cui profonda fede nel Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe, lo aiutò a sopportare tutti i mali, tanto da far coniare ai posteri la dicitura proverbiale. “La pazienza di Giobbe”.
Informazioni e prevendita si potranno avere presso: All Net Service – Via Lungocalore Manfredi di Svevia n. 25 – Benevento tel. 0824.42711 dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle 16,30 alle 19,30 – www.allnetinclusive.it Teatro Pubblico Campano – Centro Direzionale Is. F/11 – Napoli – tel. 081.7345210 dal lunedì al venerdì dalle ore 09,00 alle 17,30 – www.teatropubblicocampano.com.
Maria Varricchio

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *