“Olitaly”: alla scoperta degli oli extravergini del Sannio

Alla scoperta degli Oli Extravergini d’Oliva del Sannio è una manifestazione che si terrà nei giorni 23 e 24 Novembre 2019 presso alcune aziende olivicole sannite. Così come organizzata da Olitaly, associazione di promozione dell’Olio di Oliva italiano è una iniziativa unica nel suo genere, dedicata alla valorizzazione dell’Olio extravergine di oliva del territorio sannita e del turismo rurale.
È stato presentato ieri 3 novembre, alle ore 17:00 nella sala consiliare provinciale alla Rocca dei Rettori a Benevento, dove hanno partecipato professionisti del settore come relatori, alcuni dottori agronomi (Ettore Varricchio, Sebastian Limata, Nicola Giocondo, Angelo Loconte) il presidente, Tecla Ruggiero, il tutto moderato da Danila Carlucci, dell’Accademia italiana della cucina.
Gli interventi sono stati fatti seguendo un ordine cronologico, dai metodi di coltivazione dell’ulivo, alla potatura, alla raccolta delle olive fino alla trasformazione delle stesse.
Il processo di trasformazione è stato descritto da un punto di vista tecnologico ed organolettico, quindi nella fase finale sono stati assaggiati degli oli di alcuni frantoi del Sannio che hanno aderito all’iniziativa, che sono: Frantoio Romano, Augusto De Martini, Capobianco frantoi oleari, Masseria Olivola, Olearia Zollo, Oleificio Vascello e Terre di Molinara. 
È stata seguita una procedura per far capire il giusto metodo di assaggio dell’olio extravergine di oliva.
Il presidente dell’associazione Tecla Ruggiero, ci ricorda che i giorni sabato 23 e domenica 24 novembre si potranno effettuare gratuitamente tutta la giornata, assaggi di olio extravergine appena molito nei frantoi che hanno aderito all’iniziativa con un esperto per ogni frantoio che illustrerà le fasi di assaggio.
Grazie a Claudio Angiolelli, Founder del progetto e Alessandro Calabrese, Tecnico e collaboratore esperto di Olitaly è stato possibile organizzare questa serata e l’evento di fine Novembre. 

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *