Pareggiano Empoli e Crotone contro Cremonese e Pisa. I giallorossi ormai in fuga

Il Benevento regola la pratica Perugia con il minimo risultato di 1 a 0, con rete di Armenteros al 20° del primo tempo e resta in vetta alla classifica.E’ una delle poche cose positive che questo incontro ha sortito.Una gara contro i ragazzi di Oddo che tutto sommato può definirsi brutta per gli sviluppi del gioco, ma soprattutto piena di nervosismo e brutti falli. Sul taccuino del sig. Marinelli due rossi e ben sei cartellini gialli, per non contare il rosso mostrato al dirigente giallorosso Foggia per proteste.
Una gara che praticamente si apre e chiude con l’esultanza di Armenteros dopo la rete.
Per il resto poche le occasioni sotto porta da parte dei giocatori giallorossi che nel secondo tempo, in dieci per l’espulsione di al 51° di Tello per doppia ammonizione, capitata la prima tra i piedi di Insigne, imbeccato da Coda, che si fa parare il tiro con una manata dal portiere avversario e sul possibile tap in nessun giallorosso aveva seguito l’azione. Poco dopo Improta, solo in area, chiama in causa Vicario che blocca facilmente.
Molte le perplessità che questa partita lascia.
Il Benevento non riesce a finalizzare il proprio gioco. Esaltate difesa e centrocampo. Ma alla fine le punte rimangono isolate e mai messe in condizione di mordere.
Ancora una volta in difficoltà Coda, messosi in evidenza solo per l’assist ad Insigne.
Il gioco viene accentrato e mai allargato sulle fasce. Mai un cross dalla linea da fondo campo per la testa di un compagno.
Persino sui calci d’angolo la precisione di Viola e Letizia è stata quasi nulla.
Sugli scudi ancora una volta Montipò che in un paio di occasioni si è mostrato attentissimo e reattivo e sul finire della gara la parata salvava il risultato su tiro velenoso di Rosi, che il portiere spediva in angolo.
Per il Perugia tanta grinta con gli ex a volersi mettere in mostra senza però concretizzare alcunché.
Va in archivio questa importante vittoria. La prima di un pesante turno, ad iniziare sabato 25 con la trasferta di Pescara, per poi continuare con la Cremonese al Vigorito, dove il 2 novembre arriverà l’Empoli.
Intanto due delle dirette inseguitrici Salernitana e Perugia, appunto, hanno segnato il passo, e il Benevento è in fuga a 3 punti dopo il pareggio del Crotone con il Pisa (1-1) e dell’Empoli in casa con la Cremonese (1-1).
Un impegnativo tour attende i giallorossi con la speranza che il cammino prosegua, ma soprattutto che la squadra ritrovi un assetto tecnico tattico per finalizzare le proprie azioni. Pesa in questo l’assenza dei gol di Coda. (g.b.)

I RISULTATI DELLA VIII GIORNATA DI ANDATA
Cittadella – Cosenza 1-3
Juve Stabia – Pordenone 4-2
Pescara – Spezia 1-2
Venezia – Salernitana 1-0
Entella – Trapani 1-1
Benevento – Perugia 1-0
Chievo – Ascoli 2-0
Pisa – Crotone 1-1
Empoli – Cremonese 1-1
Frosinone – Livorno 1-0

LA CLASSIFICA
Benevento, punti 18; Crotone, Empoli, 15; Salernitana, Perugia, 14; Chievo, 13; Ascoli, Venezia, Entella, Cittadella, 12; Pordenone, Cremonese, 11; Pisa, Pescara, 10; Frosinone, 9; Cosenza, Spezia, Juve Stabia, 7; Trapani, 5; Livorno, 4

 

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *