I giallorossi sciupano l’occasione di conquistare il terzo posto in classifica

Il Benevento a Crotone spreca una grossa occasione per agganciare il terzo posto seppur in compagnia del Palermo.
Infatti la squadra siciliana, in odore di penalizzazione per bilanci non in ordine, nell’anticipo casalingo contro lo Spezia aveva pareggiato per 2 a 2 e con la vittoria allo Scida si sarebbe portato a quota 59, a pari punti col Palermo.Ma tutto questo in terra calabra non è successo. Coda e compagni hanno buttato all’aria anche la possibilità di avvicinare il Lecce che in contemporanea contro il Padova usciva sconfitto per 2 a 1.
Difficile capire cosa sia accaduto in campo dopo l’uscita per doppia ammonizione di Benali al 35’ del primo tempo; probabilmente c’è stato un calo di tensione, tanto che alla ripresa della gara dopo l’intervallo al 47′ Nwankwo riusciva a concludere a rete che Montipo nulla o quasi poteva sul tiro ravvicinato riuscendo solo a toccare il pallone che terminava in rete.
La beffa era completata. La squadra rimaneva scioccata dallo svantaggio e la reazione, per tutto il resto del secondo tempo, con l’assalto alla rete di Cordaz, rimaneva senza conseguenze .Tiri sbilenchi, passaggi in diagonale spesso fuori misura, cross da centro campo, ma soprattutto nessun giocatore a dare la carica ai compagni. I cambi operati poi dall’allenatore sono sembrati più che di routine, iniziando da quello di Ricci, praticamene avulso dal gioco, con Vocik, di Tello con Buonaiuto e Insigne con Armenteros, caotici e sicuramente non influenti. Nessuno dei tre ha dato quell’apporto agonistico che forse Bucchi si attendeva per l’arrembaggio finale.
Se si voleva conquistare, come nelle dichiarazioni nel prepartita di Bucchi, il terzo posto la prima, e forse l’ultima, occasione utile è svanita.
L’unica certezza a questo punto è la quasi blindatura del quarto posto visto che il Pescara è stato a riposo e che il Verona per l’ennesima volta è stato sconfitto in casa dal tenace Livorno.
Ora l’appuntamento è per domenica prossima al Vigorito contro il redivivo Padova che nelle ultime due gare di campionato cercherà di agguantare “un sogno”, quello dei play out. Una missione impossibile che potrebbe iniziare a concretizzarsi proprio contro il Benevento. La squadra padovana è a quota 29 mentre la 15° e la 16°(Livorno, e a pari punti Venezia e Foggia) squadra sono a 34 e 35 punti.
Anche qui ci sarà la da lavorare, mentre il Palermo sarà impegnato in trasferta ad Ascoli.
Allo Scida comunque ancora una volta il Benevento ha alzato bandiera bianca ed ha aggiunto amarezza ad amarezza su un campo tabu. E dire che c’erano i presupposti per tirar fuori i tre punti.
Peccato.(g.b.)

RISULTATI DELLA XVII GIORNATA DI RITORNO
Palermo – Spezia 2-2Carpi – Cremonese 1-2
Cosenza – Venezia 1-1
Crotone – Benevento 1-0
Foggia – Salernitana 3-1
Verona – Livorno 2-3
Padova – Lecce 2-1
Perugia – Cittadella 0-0
Brescia – Ascoli 1-0

LA CLASSIFICA

Brescia, punti 69; Lecce, 63; Palermo 59; Benevento, 56; Pescara, 51; Verona, 49; Spezia, Cremonese, 48; Cittadella, Perugia, 47; Cosenza, Ascoli, 43; Crotone, 40; Salernitana, 38; Livorno, 35, Foggia, Venezia, 34; Padova, Carpi, 29

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *