Siglato il gemellaggio tra i Comuni di Ginestra degli Schiavoni Rivarolo Canavese

Al fine di istituzionalizzare e rinsaldare i costanti rapporti sociali, culturali e di amicizia per  lo sviluppo permanente di comuni interessi, il sindaco di Ginestra degli Schiavoni, Zaccaria Spina, accompagnato dal suo vice Edi Barile e dal consigliere Leopoldo Martucci, si è recato a Rivarolo Canavese (comune piemontese, in provincia di Torino) per la sottoscrizione dell’Atto di Gemellaggio tra i due Municipi e le due comunità.
La firma dell’Atto è avvenuta sabato 13 nella splendida aula consiliare di Rivarolo, che dal 6 al 13 aprile ha ospitato la Mostra storico-didattica “La Costituzione: una base per il futuro”. Per il Comune di Rivarolo Canavese sono stati presenti alla sottoscrizione il sindaco Alberto Rostagno, il vice sindaco Edoardo Gaetano e l’assessore Michele Nastro, unitamente alla presidente dell’Associazione Ginestrese che ha sede a Rivarolo Canavese, Barbara Sangiorgi.
I sindaci dei due Comuni, Zaccaria Spina ed Alberto Rostagno, sottoscrivendo l’Atto di Gemellaggio, hanno assunto “l’impegno di favorire i rapporti umani e culturali tra le due comunità e di incentivare tutte le iniziative foriere di sviluppo e di interscambio tra i loro cittadini”.
Dopo la firma solenne, c’è stato uno scambio reciproco di doni, targa, gonfaloni, gagliardetti e pubblicazioni.
A partire dalla seconda metà del secolo scorso un consistente nucleo di Ginestresi si è trasferito nella città di Rivarolo Canavese, costituendo ad oggi una comunità totalmente e pienamente integrata nel tessuto sociale e produttivo della stessa, pur conservando le tradizioni derivanti dalle proprie origini e un forte legame con il Comune di Ginestra degli Schiavoni, sancito da rapporti ormai consolidati tra le due comunità. A fronte della positiva accoglienza ricevuta, i Ginestresi, pur mantenendo vivo il ricordo della propria appartenenza e delle natie tradizioni, possono orgogliosamente asserire di costituire da tempo una ormai consolidata presenza associativa che, oltre a perpetrare le tradizioni derivanti dalle proprie origini, svolge una apprezzata ed unanimemente condivisa azione coniugante aspetti di folklore ed iniziative di aggregazione sociale aperte a tutti, con importanti interventi solidaristici nei confronti delle fasce deboli della comunità. L’Atto di Gemellaggio sancisce, quindi, quanto già da tempo, ormai da più che una generazione, hanno espresso gli animi umani, le sensibilità connaturate con le rispettive tradizioni di accoglienza e laborioso convivere, l’amore per la propria terra e per i luoghi più cari ad ognuno.
“L’emigrazione di Ginestresi – dichiara il sindaco Zaccaria Spina – ha toccato nel tempo tutta l’area del Canavese. È in fase avanzata il perfezionamento anche del gemellaggio, che avverrà già prima dell’estate, con il Comune di Ozegna, il cui sindaco Sergio Bartoli ed il vice Rosella Bartoli sono entrambi originari di Ginestra degli Schiavoni”.

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *