Giovanni Zanone: non ho allergia per il dissenso, né le mie parole hanno una vena sessista

Giovanni Zanone (nella foto), consigliere di maggioranza al Comune di Benevento, in merito a problema della gestione dell’acqua in città, controreplica agli interventi del consigliere Di Dio (Pd) e e delle consigliere pentastellate Mollica e Farese.

“Senza alcuna vena polemica, ma mi corre l’obbligo di chiarire di cosa si sta parlando. Non ho alcuna allergia per il dissenso, né le mie parole hanno alcuna vena sessista. Confermo, però, quanto affermato: è vero o non è vero, questo vale per Di Dio, che la Gesesa è una eredità delle precedenti amministrazioni nella versione pubblico privato? Lo scopre ora che la gestione è questa? Quanto alle consigliere 5 Stelle: è vero o non è vero che Acea è posseduta azionariamente dal Comune di Roma che ne nomina i vertici? È vero o non è vero che Acea è protagonista di maggioranza in Gesesa col Comune di Benevento? Come mai allora a Roma, a gestione grillina, va tutto bene ed a Benevento, in eguale confezione societaria, va tutto male? Se non è ipocrisia politica questa, cosa è? Visto che si parla di genere a sproposito, vogliamo dire che Acea sta al Comune di Roma, come Gesesa sta, molto meno, al Comune di Benevento?! Noi tiriamo in ballo una verità economica e giuridica e ci viene risposto picche”.

Giovanni Zanone[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *