Tavolo tecnico Sannio Falanghina, avviati i lavori di un percorso partecipato di programmazione

Si è riunito questa mattina, presso la UOD Agricoltura di Benevento, il tavolo tecnico “Sannio Falanghina. Città Europea del Vino” istituito con decreto dirigenziale n. 26 del 27 febbraio 2019 dalla Direzione Generale per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali della Regione Campania.
A presiedere è lavori è stato l’on. Erasmo Mortaruolo, Consigliere regionale e Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania nonché delegato del Presidente De Luca per la Città Europea del Vino 2019.
Al centro dell’incontro due punti all’ordine del giorno: misura 19.4.1. “Sostegno per i costi di gestione e animazione” del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Campania e l’organizzazione della presentazione di “Città Europea del Vino” nella sede di Spazio Campania in Piazza Fontana a Milano il prossimo 22 marzo.
Il tavolo tecnico operativo per gestire la programmazione e l’organizzazione di eventi che si terranno nel 2019 per “Sannio Falanghina è composto da: Gennarino Masiello e Michele Errico in rappresentanza di Coldiretti Campania; Paolo Di Palma in rappresentanza di Confagricoltura Campania; Raffaele Amore in rappresentanza di CIA Campania; Luigi Rubano in rappresentanza di COPAGRI Campania; Davide Minicozzi in rappresentanza del GAL area Fortore; Costantino Caturano in rappresentanza del GAL Taburno consorzio; i sindaci di Guardia Sanframondi, Castelvenere, Sant’Agata dei Goti; Solopaca, Torrecuso; il Presidente Antonio Campese in rappresentanza della CCIAA di Benevento; Elio Mendillo in rappresentanza del Gal Titerno scarl; il Presidente Filippo Liverini in rappresentanza di Confindustria Benevento; Ettore Varricchio, in rappresentanza dell’Università del Sannio; Alfonso Ciervo, in rappresentanza di Agrocepi Campania; Parente Giampaolo e D’Aponte Luciano in rappresentanza della D.G Politiche agricole Alimentari e Forestali; Oreste Iadanza con funzioni di segretario.
«Da delegato del presidente Vincenzo De Luca per Sannio Falanghina – ha dichiarato Mortaruolo – ho voluto che questa mattina si insediasse nella sede dell’Ufficio provinciale dell’Agricoltura di Benevento un tavolo tecnico con tutti gli attori della “Città Europea del Vino” finalizzato a mettere in piedi una progettualità di sistema ed elaborare dei contributi specifici per costruirvi le linee caratterizzanti della programmazione 2021-2026. Con Filippo Diasco, direttore generale per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali della Regione Campania e Giampaolo Parente, dirigente provinciale della UOD Agricoltura di Benevento abbiamo voluto istituzionalizzare un tavolo permanente in modo da dare una consecutio temporale e operativa su tutte le attività poste in essere. Un momento importante di confronto per programmare un lavoro che studi modelli di successo riconosciuti da adattare al contesto sannita, con l’obiettivo prioritario di organizzare una efficace e competitiva accoglienza turistica sul territorio. Perchè il vino dev’essere traino di uno sviluppo armonico della nostra provincia».

 

RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *