Benevento, passa in Consiglio comunale il progetto della Tav

Il Consiglio comunale di Benevento a maggioranza ha approvato il progetto definitivo dell’Alta Velocità ferroviaria, concordato con RFI per la parte che riguarda il capoluogo.

Prima di arrivare in aula però non tutto non era stato così semplice.

Nelle riunioni propedeutiche a questa seduta del massimo consesso cittadino, il progetto era stato discusso nella commissione urbanistica.

Nei vari interventi dei consiglieri facenti parte della commissione erano sorti alcuni dubbi e soprattutto il consigliere del PD Cosimo Lepore aveva parlato soprattutto di furto ai danni della città relativamente alla mancata individuazione della piattaforma logistica delle contrade Olivola e Roseto.

Un allarme forse non voluto per dimenticanza, addebitato all’attuale amministrazione che aveva fatto sì che quella piattaforma fosse spostata a Grottaminarda nella nuova stazione Hirpinia prevista dal progetto.

Un furto che però non è da addebitare all’attuale maggioranza poiché quella scelta fu avallata nell’autunno del 2017 dall’allora sottosegretario alle infrastrutture Umberto De Basso De Caro che indicava quella scelta come esigenza del mercato.

Un allarme quello dell’ex assessore che veniva contestato dall’assessore all’urbanistica Antonio Reale che aveva comunque spiegato come nel progetto fosse stata individuata l’area dell’ASI a ponte Valentino come piattaforma di interscambio. Operazione accettata da RFI che prevede anche il riammodernamento della stazione ferroviaria del capoluogo.

I vuoti di memoria come le bugie  hanno le gambe corte. Tant’è che lo stesso on.le Boffa, delegato regionale ai rapporti con RFI aveva avallato la bontà del progetto definitivo. E Boffa e Del Basso De Caro erano e sono esponenti del PD come lo stesso Lepore. (gp)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *