Il punto di vista di Fausto Pepe, appena nominato vicario del Pd Sannio.



Pepe spiega il suo nuovo passo in avanti come protagonista attivo del Partito e analizza la situazione delicata del territorio.


Fausto Pepe, già sindaco di Benevento dal 2006 al 2016 e militante del Partito Democratico dal 2008, ha ritenuto maturi i tempi per tornare ad essere protagonista attivo della politica nel Sannio. Preoccupato dalla attuale situazione sociale e forte della sua esperienza pregressa maturata nel territorio, ritiene di poter dare un buon contributo e desidera lavorare con Cacciano a un nuovo corso del PD Sannio. “Credo che anche il mio spirito critico, sempre interno al PD, sia stato e sarà apprezzato.”
“Era il momento di scendere in campo perché andava rotto il ‘sortilegio’ di Mastella, il quale sembra drenare consensi nell’opinione pubblica, ma non è così: acquisisce solo ceto politico tramite la gestione del potere e questa è una differenza non da poco. Non mi sembra che si stia occupando di arricchire e migliorare la città e le aree interne: queste zone devono uscire fuori da una crisi pesante, che non è solo economica, ma legata al covid e alla guerra, il PNRR dovrebbe rispondere a nuove necessità e superare i piani e le proposte del passato perché il panorama è cambiato radicalmente e la società va rifondata. E’ impossibile che un territorio sappia essere resiliente in un ambiente che manca di dibattito culturale e politico. La classe dirigente dovrebbe proporre temi, ma in questo momento non lo sta facendo.”
“Passando al tema delle elezioni provinciali – dichiara Fausto Pepe – è necessaria discontinuità rispetto ad un passato che ha ancora diversi problemi irrisolti e zone d’ombra.” Per quanto riguarda invece le politiche 2023 Pepe si è detto molto fiducioso perché il Partito Democratico è molto forte e saldo in Italia come nel territorio sannita e sicuramente avrà la meglio su unioni locali ed effimere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display