Comunicato per il vergognoso atto di vandalismo alla cappella Gesù Bambino di Praga dell’ospedale San Pio di Benevento .

L’Associazione Nazionale “Crociata Cattolica per la Regalità di Nostro Signore Gesu’ Cristo” nella persona del Presidente Nazionale Gianluca Martone esprime il massimo sdegno e la totale riprovazione per il deprecabile gesto realizzato la scorsa notte presso la Cappella Gesu’ Bambino di Praga dell’Ospedale San Pio di Benevento. Come riportato da diversi quotidiani localinel mirino dei barbari devastatori sono finite una statua di San Pio da Pietrelcina e una della Madonna. Ad accorgersi dell’accaduto, il personale delle pulizie, che per primo nella mattinata di ieri ha fatto ingresso nel luogo di preghiera e di raccoglimento e ha avvertito il cappellano padre Angelo Carfora.
Dell’accaduto è stata informata la Questura per le indagini.
“Confido nell’azione degli inquirenti per accertare gli autori di un deprecabile atto di vandalismo, che offende Dio, credenti e non credenti”, ha dichiarato il direttore generale, Mario Ferrante. Un gesto di inaudita gravità in un luogo sacro, in cui tanti ammalati, soprattutto di recente con la pandemia covid, hanno trovato la forza di affrontare queste difficili prove con il sostegno della FEDE IN DIO. Pertanto, si invitano le autorità competenti a trovare il colpevole o i colpevoli di tale atto vandalico. La prossima veglia di preghiera davanti al San Pio non soltanto sarà come sempre attuata dal Presidente Martone per riparare il gravissimo delitto dell’aborto chimico e chirurgico, ma anche per chiedere perdono al Signore di questo atto vergognoso, che certamente costituisce un fatto allarmante per l’intero capoluogo sannita, da sempre caratterizzato da una genuina ed autentica fede cattolica e da tanti Santi, in primis il grande San Pio, la cui statua è stata distrutta insieme a quella della Beata Vergine Maria 

Cordiali saluti

Dr. Gianluca Martone  Presidente Nazionale Associazione “Crociata Cattolica per la Regalità di Nostro Signore Gesu’ Cristo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display