Assicurati alla giustizia gli autori dell’efferata rapina ai danni di due ragazze cinesi

Ricorderanno tutti che la città rimase scossa dalle modalità di aggressione alle due giovani donne; furono entrambe accoltellate, da dietro, alle spalle e gli aggressori le lasciarono morenti a terra.  Era la sera del 7 Aprile, il fatto di sangue avvenne alle 22:30 circa, nel centro storico, con precisione in via San Antonio Abbate. Le due donne furono soccorse ed immediatamente trasportate all’ospedale civile San Pio, una delle due apparve particolarmente grave infatti nella notte fu operata al polmone e per alcune ore si temette il peggio in quanto era in condizioni disperate. Oggi entrambe le cittadine cinesi stanno bene.
I Carabinieri iniziarono subito una complessa attività d’indagine; la zona non è dotata di impianto di videosorveglianza, non c’erano testimoni oculari e le due donne erano scarsamente collaborative per difficoltà oggettive; una era in Italia da pochissimi  giorni. Le serrate indagini condotte dai militari dell’Arma consentivano, a distanza di pochi giorni e nonostante le oggettive difficoltà,  di tratte in arresto uno dei due responsabili del vile delitto. Ieri la chiusura del caso… è stato tratto in arresto anche il secondo responsabile  della tentata rapina degenerata nel sangue, si tratta di un minore anche lui del Sannio.
Ieri pomeriggio, su disposizione del Tribunale per i minorenni di Napoli anche il minore è stato raggiunto da mandato di arresto. Dopo le formalità di rito i Carabinieri della Compagnia di Benevento che hanno condotto le indagini lo hanno tradotto in una struttura protetta ove il ragazzo rimarrà a disposizione dell’A.G. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display