Amedeo Ceniccola: “Voglio dare voce ai problemi della Valle del Vino e del Sannio”

Ieri sera in piazza Castello a Guardia Sanframondi c’è stata la prima manifestazione pubblica che ha segnato l’avvio della  campagna elettorale di Amedeo Ceniccola, candidato nella lista “Caldoro Presidente – Unione di Centro”,  che ha dichiarato: “…Ci vuole una pacifica rivoluzione per mandare a casa una classe politica miope ed incapace di guardare più lontano della prossima campagna elettorale. Voglio dare voce ai problemi della Valle del Vino e del Sannio che muore ogni giorno di più sotto il peso di una tassazione regionale che è la più alta d’Italia e per la mancanza di un disegno complessivo, strategico, per portare avanti una vertenza Sannio nel Consiglio Regionale della Campania.  Con me in Consiglio Regionale i cittadini risparmieranno, anzi, ci guadagnano. Userò i fondi dell’indennità di carica per finanziare attività sportive, culturali e artistiche  come ho già fatto 20 anni orsono in qualità di Sindaco di Guardia Sanframondi”
 “Mi presento per chi non ha avuto ancora occasione di incontrarmi e conoscermi: l’esordio al mondo avvenne 63 anni orsono a Guardia Sanframondi in una famiglia  dove si tirava a campare coltivando la vite. Superare gli esami (38 esami, anziché 28, previsti dalla Legge) e concludere il  corso di laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università Federico II di Napoli,  nel  minor  tempo  possibile e  col  massimo  dei voti e lode fu poco più che una passeggiata. Così come fu estremamente facile vincere il concorso per accedere alla scuola di specializzazione in Ostetricia e Ginecologia e conseguire il diploma con il massimo dei voti e lode. E in seguito non ci fu alcuna difficoltà nel vincere il concorso per accedere alla scuola di specializzazione in Endocrinochirurgia e conseguire anche questa seconda specializzazione con il massimo dei voti e lode. Per circa 8 anni ho svolto attività di collaborazione professionale esterna presso la Clinica Ostetrica e Ginecologica del II Policlinico di Napoli e il nome del sottoscritto compare fra gli autori di numerose pubblicazioni scientifiche. Però, tutto questo “straordinario” impegno non è servito a niente ed alla fine ho dovuto rinunciare sia alla carriera universitaria che a quella ospedaliera perche le “circostanze” (di cui parla il premio Nobel per l’economia Amartya Sen) non me lo hanno consentito. E non posso nascondere che ci sto ancora pensando! Nell’anno 2011 ho costituito l’associazione “SannioCuore”  che ha come scopo sociale quello di diffondere la cultura dell’emergenza anche tra i comuni cittadini. Nel 2012  ho conseguito il titolo di Mediatore Civile Professionista. Nel 2014 ho fondato “La Casa di Bacco” a Guardia Sanframondi per promuovere e diffondere la cultura del vino attraverso il linguaggio dell’arte. Ho un sogno nel cassetto: portare nel Consiglio Regionale un figlio di zappatori-vignaioli per dare voce ai problemi della Valle del Vino e cercare di fermare la fuga dei nostri giovani dal Sannio e dalla Campania”.

One thought on “Amedeo Ceniccola: “Voglio dare voce ai problemi della Valle del Vino e del Sannio”

  • 28 Agosto 2020 in 07:48
    Permalink

    Ci vorrebbero più persone come lei a capo della nostra bella Campania nonché della nostra bella Italia una persona umile con sani valori e principi a cui sta a cuore il futuro dei nostri giovani e della nostra sempre più fatiscente e misera economia…. Siamo con lei al 100%…..in bocca al lupo!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display