26 e 27 giugno anche a Benevento la FAI e la LIPU invitano a trascorrere una giornata all’aperto

La Delegazione FAI di Benevento, con il Gruppo Fai Giovani, ed in stretta collaborazione con la LIPU Sez. di BENEVENTO, partecipa a questa edizione speciale delle Giornate FAI, che assume un’inedita veste “all’aperto”.
Sabato 27 e domenica 28 giugno 2020 accompagneremo i visitatori in oltre 200 luoghi in più di 150 località d’Italia, su prenotazione e nel rispetto delle norme di sicurezza, grazie all’infaticabile spinta organizzativa dei gruppi di volontari delle delegazioni FAI sparsi in tutto il Paese. Un’iniziativa per risvegliare la curiosità e l’intelligenza dinnanzi a ciò che ci circonda, per interrogarci – come scrive Goethe – su ciò che abitualmente vediamo ma non conosciamo se non in superficie, e che vedrà protagonisti anche tutti i Beni del FAI – Fondo Ambiente Italiano, per l’occasione anch’essi concentrati su proposte “all’aperto” declinate sul patrimonio verde.
Nel nostro territorio porteremo i visitatori alla scoperta di un luogo speciale alle porte di Benevento: SAN’ANGELO A PIESCO, una contrada di Benevento tra la collina e il fiume.
Polmone verde situato lungo il fiume Calore, a circa 7 Km da Benevento, contrada Sant’Angelo a Piesco è frequentata dai Beneventani in quanto attraversata dalla pista ciclo-pedonale “Paesaggi sanniti”, realizzata dalla Provincia di Benevento. Ciclo-amatori e podisti possono godersi la natura lontano da fonti di inquinamento, in sicurezza e relax, in un’area di grande valore naturalistico e paesaggistico. Proprio queste ultime peculiarità hanno determinato che l’area di Sant’Angelo a Piesco fosse inglobata all’interno dell’Oasi di protezione della fauna “Zone Umide Beneventane” gestita dalla LIPU. Sia La pista ciclo-pedonale, che l’area di Sant’Angelo a Piesco, fanno parte di due percorsi di importanza europea: quello a piedi, della neo istituita “Via Francigena nel Sud”, e quello in bicicletta, della rete cicloturistica europea “EuroVelo 5”. Sant’Angelo a Piesco è lambita dal fiume Calore, le cui rive sono caratterizzate da una rigogliosa flora igrofila ed una interessante fauna acquatica. Nella contrada, inoltre, si può godere del fascino di un paesaggio caratterizzato da alberi imponenti, anse fluviali, spiaggette deserte, e di uno splendido punto di vista, dal basso, verso il centro storico di Castelpoto, arroccato su una aspra collina.
Oltre all’interesse naturalistico, paesaggistico e ambientale, contrada Sant’Angelo a Piesco rappresenta un bene rilevante anche sotto il profilo storico e culturale. Sulla cima di un’altura, all’interno della contrada sorge infatti una cappella rurale in rovina, fondata in età longobarda, per tale ragione questo edificio è sottoposto al vincolo del Ministero dei beni culturali dal 1989. La posizione della chiesa, e le tracce di una probabile recinzione dell’area, inducono a credere che facesse parte di un nucleo fortificato posto a presidio di importanti strade d’accesso alla città. Dalla stessa rupe si può godere di uno spettacolare panorama, che abbraccia da un lato l’incantevole valle del Calore con sullo sfondo la città, e dall’altro il massiccio montuoso della celebre Dormiente del Sannio.
La passeggiata si svolgerà in bici e sarà a numero chiuso, riservata a chi avrà effettuato la prenotazione esclusivamente online 
A condurre i visitatori ci sarà l’Arch.Marcello Stefanucci, responsabile della Lipu di Benevento affiancato dai volontari Lipu e Fai.
PROGRAMMA con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA sul sito:
https://www.fondoambiente.it/luoghi/passeggiata-a-sant-angelo-a-piesco?gfp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *