Domenica 3 maggio concerto in streaming del violinista Marco Serino

Domenica 3 maggio alle ore 19.00 Marco Serino il Konzertmeister-primo violino dell’Orchestra da Camera dell’Accademia di Santa Sofia, eseguirà il suo concerto L’Angelo e il Demone: Bach e Tartini, per la quarta tappa di Resistenze Musicali – Accademia in streaming, la rassegna musicale diffusa on line e diretta da Marcella Parziale, gratuitamente disponibile sulla pagina Facebook dell’Accademia di Santa Sofia.
Marco Serino violinista eclettico, è considerato uno tra i più interessanti violinisti italiani della sua generazione per la versatilità del repertorio e per la sua comunicatività (Washington Post).
Dopo gli studi musicali al Conservatorio di S.Cecilia a Roma, sua città natale, si perfeziona presso l’Hochschule fur musik di Vienna, la Pro Quartet di Parigi, il Royal College di Londra e il Conservatorio Superiore di Ginevra dove si aggiudica il prestigioso “Premier prix de virtuositè” per il violino. Parallelamente compie gli studi classici presso l’ Università di Bologna laureandosi con una tesi sull’Arte della fuga di J.S.Bach.
Coltiva un particolare interesse per la musica barocca e quella del periodo Classico, con attenzione sempre maggiore per l’ interpretazione su strumenti storici. 
La passione e la dedizione per il repertorio antico gli permettono di realizzare incisioni discografiche, per prestigiose case discografiche tra cui Decca, Amadeus, Fonè, Tactus, dedicate a Bach, Vivaldi, Tartini, Geminiani, Locatelli, Mozart e altri, recensite e premiate dalle più importanti riviste specializzate come Strad, Repertoire, Classica e Amadeus. 
Docente di violino e violino barocco presso il Conservatorio di Benevento, effettua masterclass presso molte Università negli Stati Uniti, per molti Conservatori italiani, per l’Arts Academy e per l’Accademia Filarmonica Romana.
Invitato dalla Kammerorchester di Zurigo, dall’Ensemble La Stravaganza di Bucarest e dall’Accademia fur alte Musik di Brunico, suona come solista e concertatore e tiene workshop sul violino con prassi storica.
Svolge attività concertistica in tutto il mondo come fondatore del Quartetto Bernini e con il celebre complesso I Musici, e collabora in qualità di solista e camerista con alcuni tra i più famosi interpreti del panorama contemporaneo e con le più importanti orchestre nazionali e internazionali. 
Nel 1999 Ennio Morricone  – del quale è violino solista di tutte le colonne sonore dal 2000 –  gli ha conferito, come precedente magistrale vincitore, il prestigioso “Premio Michelangelo”, per essersi particolarmente distinto nella diffusione dei valori umani e culturali.
Il programma della serata prevede uno strepitoso confronto tra la Ciaccona (1717-1723 )- Partita n.2 in re minore BWV 1004, una delle pagine più universalmente esaltate della musica strumentale, frutto delle più ardite figurazioni del virtuosismo violinistico e una delle vette di tutta l’arte strumentale di Johan Sebastian Bach (1685-1750); e Il Trillo del Diavolo (1713-1740) – sonata per violino in sol minore, uno dei più difficili brani per violino mai composti nella storia della musica, la più peculiare composizione di Giuseppe Tartini (1692-1770). 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *