"La notte bianca" di San Giorgio del Sannio

Protagonista assoluta dell'estate


Il divertimento, il coinvolgimento di popolo e musiche, iniziava al calar del sole, protraendosi sino all’alba quasi.
“For’ ‘ e llogge addurose ‘e mellone,/ lampiuncielle e garselle appicciate/, mo ch’ è ‘o tiempo di’ è belli canzone/, comm’ apprima ve voglio vedè/... “
S. Giorgio in festa, accendeva luci multicolori, intermittenti, che rallegravano lo spirito con canti, suoni e iniziative estemporanee in ogni angolo della ridente cittadina, a partire Viale Spinelli. Grandissima la partecipazione che confermava la validitá del progetto finalizzato a riscoprire le atmosfere di un tempo anche per una sola notte... bianca; insomma, un piccolo giubileo annuale. Artisti di vario genere, si proponevano a tutti, grandi e piccoli; band musicali richiamavano l’attenzione dei teenagers in ambiti strategici, mentre sul palco principale dalle ore 22,00 la “Big Band Orkestra” mirabilmente diretta dal Maestro Umberto Aucone e organicamente costituita da valenti strumentisti, trattava il tema:”Il 900 attraversando l’America” che partiva dallo Swing di Duke Ellington, Glenn Miller, Countie Basie,... fino ad arrivare a Frank Sinatra, Ray Charles, Stevie Wonder... Voce solista Cocky Ricciolino, abile e giusto interprete del genere. Alle 24,00 il palco veniva occupato fino alle 02,30 dalla “Salzano Band”, Song Five che regalava atmosfere riverberanti rivolte a intenditori, sognatori, amanti della notte più profonda, vellutata. “Superstition” di Stevie Wonder, interpretata da Adelaide Varricchio, in abito da sera e tacchi altissimi, ammiccante, seducente, scatenava giovani coppie e non. La ritmica, granitica e dinamica, offriva più volte incalzanti pathos con Alfredo Salzano alla batteria; Giuseppe Marlon Salzano, basso e cori; Giovanni Gentile, chitarra solista e cori, in perfetta fusione con Valerio Apicella, tastierista. Special guest Enrico Salzano, percussionista e direzione. Sull’ultimo break, l’elegantissima conduttrice, Valeria Del Grosso, Jean Harlow scura, riproponeva i meriti della perfetta macchina organizzatrice, guidata dal sindaco, Dott. Claudio Ricci, visibilmente soddisfatto, visto il crescente interesse popolare del progetto.
«...E i’canto:”Qui’ fu napoli...” nisciuno/ è meglio ‘e me: dimane penz’ e’ diebbete: stasera so ‘nu rre!...»

Enrico Salzano

* Omaggio a “La Notte Bianca di S. Giorgio del Sannio”.

Torna all'indice