Arcidiocesi di Benevento – Concorso per la progettazione di un nuovo complesso parrocchiale

L’Arcidiocesi di Benevento intende bandire un concorso per la progettazione di un nuovo complesso parrocchiale costituito da chiesa, locali di ministero pastorale (aule e salone) e casa canonica in c.da Pezzapiana, via Liguri Bebiani, per la parrocchia dello Spirito Santo in Benevento (Bn) secondo le specifiche e gli indirizzi indicati nel Documento Preliminare alla Progettazione (DPP) pubblicato con il presente avviso.

Vi invitiamo a manifestare il Vostro interesse a partecipare all’iniziativa.

La partecipazione al concorso è riservata a GRUPPI DI LAVORO costituiti da:

PROGETTISTA/I: Architetti e agli Ingegneri edili e civili, in forma individuale o in forma di studio associato, società, raggruppamento temporaneo;

un ESPERTO in LITURGIA, nel rispetto dei requisiti più avanti esposti;

uno o più ARTISTA/I.

All’interno del gruppo di lavoro ogni componente può concorrere per una sola qualifica e ciascun concorrente potrà far parte di un solo gruppo di lavoro, pena esclusione dal concorso.

Relativamente ai soli PROGETTISTI è richiesta l’iscrizione ai relativi albi professionali; sono richiesti inoltre:

– per i professionisti singoli: nome, cognome, qualifica, domicilio/recapito, telefono e-mail;

– per le associazioni temporanee di professionisti, gli studi professionali associati, le società di ingegneria: nome, cognome, domicilio/recapito, telefono, email e qualifica del Capogruppo designato e dei singoli componenti. Le associazioni temporanee di professionisti potranno costituirsi in seguito e comunque preliminarmente all’accettazione di partecipazione al concorso.

Relativamente ai soli ESPERTI in LITURGIA, sono richiesti:

– se iscritti nell’elenco pubblicato sul sito dell’Ufficio Nazionale BCE (https://bce.chiesacattolica.it/2023/02/02/esperti-in-liturgia-per-concorsi-di-progettazione): nome, cognome, domicilio/recapito, telefono e-mail.

– se non iscritto nell’elenco pubblicato sul sito dell’Ufficio Nazionale BCE (https://bce.chiesacattolica.it/2023/02/02/esperti-in-liturgia-per-concorsi-di-progettazione): nome, cognome, titolo conseguito, domicilio/recapito, telefono, e-mail, curriculum e copia del titolo di studio, che dovrà essere almeno la licenza in liturgia (pena esclusione).

Relativamente ai soli ARTISTI sono richiesti: nome, cognome, qualifica, domicilio/recapito, telefono e-mail.

I nominativi di eventuali CONSULENTI E/O COLLABORATORI, da considerarsi comunque come professionisti esterni al gruppo di progettazione, dovranno essere indicati esclusivamente in questa fase.

Vi è assoluta incompatibilità, a pena di mancata selezione del gruppo, tra i partecipanti alla manifestazione di interesse (progettisti, liturgisti, artisti e consulenti e/o collaboratori,) e le seguenti categorie:

a) gli amministratori, i consiglieri ed i dipendenti dell’ente banditore nonché dell’ente Parrocchia succitata, anche con contratto a termine, i consulenti e i collaboratori degli stessi enti, anche volontari;

b) i dipendenti di enti pubblici che operano nello stesso ambito territoriale in cui si svolge il concorso con funzioni attinenti il tema;

c) coloro che hanno rapporti di lavoro dipendente con enti, istituzioni o amministrazioni pubbliche, salvo che essi siano titolari di autorizzazione specifica o comunque siano legittimati da leggi, regolamenti o contratti sindacali. Tale citata autorizzazione dovrà essere allegata al curriculum in questa fase.

Per FORMALIZZARE LA CANDIDATURA è necessario inviare la domanda esclusivamente in via telematica entro e non oltre le ore 23:59 del 16 marzo 2023, con la seguente procedura:

esclusivamente il COORDINATORE dovrà registrarsi al sistema compilando il form di cui il link http://webapps2.chiesacattolica.it/bandochiese a partire dal 16 febbraio 2023;

a stretto giro verranno fornite le credenziali (psw) per effettuare il log-in al sistema (link di cui sopra) per completare in ogni parte il modulo on-line e inviare la manifestazione di interesse.

Alla scadenza del termine stabilito, ovvero le 23:59 del 16 marzo 2023, il sistema informatico non permetterà più l’invio di domande ma esclusivamente la visualizzazione delle domande già inviate telematicamente.

Nel caso di modifiche dei documenti e/o di variazione dei componenti dei gruppi che hanno già presentato la candidatura, il coordinatore, nei tempi di presentazione delle domande, dovrà nuovamente compilare e inviare l’istanza. Per ciascun gruppo verrà valutata la domanda più recente inviata nei termini previsti in quest’avviso. Superati tali termini, i raggruppamenti con relative informazioni e documenti, saranno da considerarsi immodificabili.

Alla domanda di partecipazione inviata telematicamente, che assume valore equiparabile a quello della dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, il coordinatore del gruppo dovrà fornire le informazioni e i documenti richiesti dalla piattaforma informatica di seguito elencati:

dati anagrafici di tutti i componenti del gruppo di lavoro (consulenti/collaboratori inclusi);

curricula dei progettisti e degli artisti;

portfolio dei progettisti e degli artisti che descriva, mediante una selezione grafica, le attività/opere progettate e/o eseguite inerenti al tema del bando e/o di rilevanza sociale;

curriculum e copia del titolo accademico conseguito dall’esperto in liturgia solo nel caso in cui il nominativo non è contenuto nell’elenco di cui sopra;

modulo liberatoria/privacy firmato da tutti i componenti del gruppo di lavoro (consulenti/collaboratori inclusi).

Una Commissione nominata dal vescovo e composta da esperti in architettura, liturgia e arte valuterà la documentazione inviata considerando come fattori qualificanti la progettazione e/o l’esecuzione di attività/opere attinenti l’architettura/arte sacra e/o di rilevanza sociale, tenuto conto anche degli aspetti grafici e comunicativi.

La Commissione selezionerà un minimo di 12 (dodici) partecipanti al concorso. Il verbale dell’istruttoria della Commissione rimarrà riservato.

Le decisioni espresse dalla Commissione sono insindacabili: pertanto non potranno essere oggetto di contestazione o di impugnazione né in sede civile o amministrativa, né in sede canonica, né in alcun altro ambito. Si precisa che non verrà pubblicata alcuna graduatoria di merito con l’elenco finale di tutti i gruppi di lavoro che hanno manifestato l’interesse a partecipare all’iniziativa.

La composizione dei singoli gruppi selezionati non potrà essere modificata nelle successive fasi concorsuali.

I nominativi dei gruppi di lavoro selezionati verranno resi pubblici, entro il 3 aprile 2023, sul sito ufficiale dell’Arcidiocesi di Benevento (https://www.diocesidibenevento.it) e dell’Ufficio Nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici e l’Edilizia di Culto della CEI (https://bce.chiesacattolica.it).

Benevento, 16.02.2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display