‘Fontanavecchia’ e ‘Perla del Garda’ unite per “I sorsi di Re Desiderio” 


L’azienda agricola ‘Fontanavecchia’ di Torrecuso e l’azienda vinicola ‘Perla del Garda’ di Lonato del Garda (BS), due realtà imprenditoriali vitivinicole si sono unite in occasione dell’evento “I sorsi di Re Desiderio” promosso dall’AIS Brescia. Un’importante degustazione dedicata ai vitigni dei rispettivi territori, proposti in vinificazioni particolari come il metodo classico e la vendemmia tardiva, nella quale Fontanavecchia ha portato per l’occasione la Falanghina del Taburno Vendemmia Tardiva Libero e l’Aglianico del Taburno.Un grande gemellaggio presso AIS Brescia alla presenza di Giovanna Prandini di Perla del Garda, del presidente di AIS Brescia Alessandro Caccia e del relatore AIS Brescia Riccardo Contessa. Per Fontanavecchia presente il patron Libero Rillo: “ Questo evento – commenta Libero Rillo – ha permesso di conoscere e approfondire i nostri vini che si stanno facendo apprezzare sempre di più per le peculiarità e il grande potenziale di invecchiamento. È stata una bella esperienza che ha messo a confronto due eccellenze vitivinicole che stanno lavorando assiduamente per guadagnarsi fette di mercato puntando sulla qualità. Questa iniziativa la posso considerare come una sorta di gemellaggio tra due vini, ma soprattutto tra due territori che possono continuare a regalare importanti e grandi vini. Un gemellaggio – conclude Rillo –  che mira alla valorizzazione delle realtà vitivinicole e territoriali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display