Per il Benevento ennesima sconfitta al Vigorito

Ennesimo flop al Vigorito della squadra di calcio, con una ingiustificabile sconfitta. O a 1 contro un non trascendentale Palermo che, in classifica, aveva gli stessi punti (15) dei giallorossi.
Dopo circa cento giorni la squadra di capitan Letizia continua a non raccogliere i tre punti della posta in palio.
Ancora una volta i tifosi giallorossi, accorsi numerosi, hanno lasciato gli spalti  delusi ed amareggiati per una sconfitta senza alcuna giustifica.
In formazione, all’inizio, Cannavaro poteva disporre di Viviani e Acampora in mediana, mentre lasciava in panchina Pastina.
Nel primo tempo, in verità, la squadra era rimasta, quasi sempre, nella metà campo siciliana, ma nonstante questa novità tattica, mai una finalizzazione degna di nota se non una occcasione per Farias al 32′, la cui conclusione a rete veniva respinta da Bettella e, cinque minuti dopo, era Forte a chiamare in causa Pigliacelli, con un tiro di sinistro, che il portiere ospite deviava in corner.
Un primo tempo senza troppe emozioni, quindi, che non esaltava gli spalti giallorossi. Partita, nei primi 45 minuti senza emozioni o quasi.
Alla ripresa le due squadre in campo continuavano ad avere il medesimo atteggiamento della prima parte.
Al 54′ invece scattava il profondo buoio giallorosso complici primaViviani e poi Leverbe. Pasticcio del centrocampista che, nel tentativo di giocare la palla, nel cerchio di centrocampo, si fa soffiare la palla da Gomes, che parte in direzione della porta giallorossa. Sulla linea di difesa, solo due i calciatori giallorossi. Gomes a tre quarti campo assist per Brunori che ha un’accelerazione notevole, favorito anche dal mancato anticipo di Leverbe. L’attaccante rosanero  dal limite dell’area fa partire un missile  imprendibile per Paleari..
La frittata è fatta…..direbbe Cannavacciuolo e a nulla volgono i tentativi di rimonta giallorossa, che si sintetizza solo in un tiro di Acampora al 70′ fuori per poco, mentre, due minuti dopo è il Palermo vicino al raddoppio con ancora Brunori alla ribalta. Il giocatore  palermitano approfitta dell’ennesimo  errore della difesa giallorossa sfruttando un pessimo retro passaggio di Kubica per Paleari.Il calciatore palermitano alza la sfera e con un  pallonetto, da poco fuori dell’area di rigore e, con la porta sguarnita, colpisce il palo.
Nei minuti di recupero, nessuna occasione da cronaca per i giallorossi mentre vicino al raddoppio va Soleri che, dopo aver saltato tre difensori, si ritrovava, con davanti, il solo Paleari. Conclusione fuori lo specchio della porta.
Cannavaro,dopo la rete palermitana,iniziava a sostituire Forte con Tello,(60′), poi Simy con Farias e Schiattarella con Viviani (61′) , al 66’ Kubica con La Gumina e, all’85’ ,Pastina con Leverbe.
Nelle varie pagelle dei media mancano le sufficienze,uniche eccezioni Letizia e Acampora.
Giovedì il Benevento, all’ora di pranzo, sarà impegnato a Parma. Forse ritroverà Glik , che nello scontro diretto ai mondiali contro la Francia, è uscito sconfitto e quindi libero da ulteriori impegni in Qatar. Forse missione impossibile per il difensore polacco, avendo disputato, comunque, un’ottima fase a gironi.

(g.b.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display