Unifortunato – Viaggio nella realtà della Casa Circondariale di Benevento gli studenti incontrano il direttore Gianfranco Marcello

Nell’ambito  del ciclo di seminari  “Che professione sei?” organizzato dall’Università Giustino Fortunato, gli studenti dell’Ateneo telematico hanno incontrato il dott. Gianfranco MarcelloDirettore della Casa Circondariale di Benevento. Un’occasione di riflessione e conoscenza di una realtà la cui percezione è spesso distorta o parziale.

L’interessante giornata moderata dal giornalista Alfredo Salzano è stata introdotta dal Magnifico Rettore Prof. Giuseppe Acocella, con la partecipazione dei  presidenti dei Corsi di Laurea  in Giurisprudenza Prof.ssa Katia La Regina, in Economia Prof.ssa Flora Cortese ed in Scienze dell’educazione Prof.ssa Elvira Martini.

Il Direttore Marcello, ha illustrato  agli studenti  la complessità organizzativa e gestionale del carcere, soffermandosi in particolare sulla varietà di professioni offerte dall’ambito dell’esecuzione penale: area dirigenziale e amministrative, area sicurezza ed area educativa. 

E’ stato questo un momento importante per riflettere sulle criticità che l’istituzione carcere si trova ad affrontare quotidianamente, ma anche sugli sforzi e l’impegno costanti di tutti gli operatori e i professionisti che vi lavorano, al fine di assicurare quella concezione di trattamento orientata alla riabilitazione e all’integrazione sociale.

Nel pomeriggio, poi, una rappresentanza studentesca dell’UniFortunato ha preso parte a un tour nella struttura penitenziaria di c.da Capodimonte.

Si è trattata di un’esperienza intensa, sorprendente ed estremamente educativa: tra meraviglia e timore, la visita di quegli spazi ha aperto gli orizzonti della riflessione e della conoscenza su un microcosmo ricco di significati culturali e relazionali.

Un contesto dove futuri educatori, psicologi, economisti e giuristi potrebbero essere chiamati un giorno a mettere in campo le proprie competenze ed abilità, al servizio dell’istituzione ma anche della società tutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display