“Il vicesindaco De Pierro, dimenticando i suoi trascorsi, si è messo a dare lezioni di opposizione”. Lo affermano i consiglieri di ’Alternativa per Benevento’

“Ancora una volta, l’ennesima, il vicesindaco fugge dal confronto preferendo la via dello scontro, anche personale. In passato non abbiamo mai dato molto peso alle sue esternazioni polemiche, giacché non avendo De Pierro deleghe operative, o di particolare rilievo, difficilmente si pone quale interlocutore di un qualche interesse o di una qualche utilità, a differenza di altri assessori con i quali l’opposizione consiliare, pur nella differenza di vedute, normalmente si confronta nelle varie commissioni. Ultimamente, però, ha perso la bussola e dimenticando i suoi trascorsi, con espressioni sprezzanti ed offensive si è messo a dare lezioni di opposizione. Proprio lui, Francesco De Pierro, dà lezioni di opposizione? E di quale materia si è guadagnato la cattedra negli anni trascorsi a passare dalla minoranza alla maggioranza? Opportunismo? Trasformismo? Salto della quaglia? Non ci interessa. Ci interessa, invece, la questione introdotta da Luigi Diego Perifano ovvero l’utilizzo dei fondi europei e delle risorse del Pnrr. Il tema non è quanti soldi spendi ma come li spendi. L’auspicio era incanalare gli ingenti finanziamenti messi a disposizione dall’Unione Europea e dal Governo su un percorso di crescita e sviluppo della Città. La realtà ci dice che il Comune di Benevento procede sulla solita strada: progetti slegati l’uno dall’altro e privi di una visione d’insieme. Il rischio è che il tutto si trasformi nell’ennesima occasione persa perché nelle scelte operate da questa amministrazione non c’è programmazione, non c’è futuro. Quanto alla collaborazione, più volte dai banchi dell’opposizione è partita la richiesta di un confronto. Non ci è mai giunta risposta se non l’invito a ‘nominare’ qualcuno di nostra fiducia nella ‘famosa’ cabina di regia, di cui tuttavia si sono ben presto perse le tracce dato che non si riunisce da mesi e mesi. Abbiamo ringraziato e rispedito l’invito al mittente. Non è questo il confronto che ci sta a cuore ma quello sulle idee e le proposte. Aspettiamo ancora. E nel frattempo continueremo a fare opposizione. Per De Pierro sarà una pratica inutile, per la Città e per la democrazia no”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display