“Festa del vino” di Castelvenere: chiusura con Ciro Giustiniani e “I Trementisti”

Castelvenere, 27 agosto 2022 – E’ stato il brindisi sotto il “muro del vino”, ai piedi della Torre Venere nel cuor del borgo antrico, ad inaugurare la quarantesima edizione della “Festa del Vino” di Castelvenere, promossa ed organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

Ad alzare i calici di falanghina sono stati Alessandro Di Santo (Sindaco di Castelvenere), Domenico Iannucci (Presidente Pro Loco Castelvenere), Renzo Mazzeo (Presidente comitato provinciale UNPLI Benevento) e Nino Lombardi (Presidente Provincia di Benevento).

Tra le tante “star” che ieri sera hanno animato il borgo, oltre al vino, è stata l’Ape Car degli anni Sessanta, un’enoteca mobile che espone tutte le bottiglie delle aziende produttrici localiche, a loro volta, hanno effettuato centinaia di degustazioni nelle caratteristiche cantine tufacee dove il vino è stato protagonista.

La “Festa del Vino” nel comune più “vitato” d’Italia prosegue intanto questa sera e si concluderà domani con il seguente programma:

ore 10,00: visita guidata nel borgo medievale (su prenotazione)

ore 19,00: Chiostro Comunale

Presentazione libro “Bene Primario – Ritorno alla terra e possibile evoluzione sostenibile dei sistemi agricoli e alimentari”.

Introduce il prof. Raffaele Simone (delegato alla Cultura del Comune di Castelvenere)

Interviene 

On.le Carmine Nardone autore del libro e Presidente di “Futuridea”

ore 20,00: Borgo Medievale

Inaugurazione targa  “La Bella Mugnaia”

ore 21,00: Teatro comunale all’aperto (ingresso libero)

Lettura poesie sul vino a cura del professor Pasqualino Florio

spettacolo di cabaret con l’attore Ciro Giustiniani da “”Made in Sud”

a seguire

esibizione del gruppo folcloristico “I Trementisti” 

ore 21,00: Piazza San Barbato

posteggia classica napoletana 

ore 24,00: BRINDISI di CHIUSURA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display