Alla prima di campionato, amaro inizio per il Benevento (0-1)



Alla prima di campionato il Benevento buca alla grande contro un Cosenza incontrato in amichevole meno di due settimane fa.
L’ennesimo svarione difensivo permette ai calabresi di portare a casa i primi tre punti, mentre in casa giallorossa aumentano i punti interrogativi sulle sue prestazioni.
Mancanza di gioco, reparti non coesi , con tempi e modi spesso sbagliati nei movimenti.
Tutti elementi sottolineati nelle varie gare amichevoli ed in quella di Coppa Italia, contro il Genoa, avversario la prossima settimana, sempre al Ferraris.
Uno svarione di Tello, regala la partita al Cosenza il tutto ad inizio di ripresa(49′).Il giocatore giallorosso tenta un retropassaggio di alleggerimento diretto a Paleari, ma finisce con il fare un assist per Larrivey,

che, con un pallonetto, con il pallone scavalca il portiere giallorosso e termina la sua debole corsa nella rete.
Un errore che alla fine segna pure il risultato finale.
Una gara iniziata con i giallorossi, che, nella prima metà, hanno cercato di imbastire qualche azione, per portarsi vicino alla porta avversaria ,ma con pochi risultati..
Nella ripresa, il Benevento va subito sotto con l’azione descritta, e per tutta la rimanente parte della gara, a cercare di riagguantare il risultato. Alla fine la cronaca narra di un palo colpito da Farias al 59′.L’attaccante giallorosso mette giù di petto il pallone su un cross di Letizia e immediatamente calcia a rete con forza, ma la sfera sbatte sul palo.
Per la cronaca Caserta a metà ripresa inizia il valzer delle sostituzioni. Subito dopo la rete calabrese esce La Gumina per Karic,poi al 64′ Improta con Farias e Insigne con Tello, infine al 74’Kaouakibi con Letizia e Koutsoupias con Viviani.
Tutte e cinque le sostituzioni, alla fine non hano dato l’apporto sperato. Non esaltanti i voti dati ai giocatori giallorossi nelle varie tabelle dei media. In pratica tutti poco sotto la media, Sufficienza Glick, Karic, e Farias, mentre Tello per lo svarione difensivo va ben al di sotto del cinque, compromettendo anche la valutazione della prestazione di Paleari, comunque non all’altezza delle sue possibilità.
Insufficienza anche per Caserta, per le scelte delle sostituzioni ed il cambio di modulo in corso d’opera.
La squadra ora tornerà in campo alla seconda di campionato alle 20,45 sabato 20, di nuovo al Ferraris per il secondo incontro, dopo quello di coppa, contro il Genoa.
Una gara delicata contro una squadra che ce la metterà tutto per ritornare nella massima serie.

(g.b.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display