Concluso il progetto Erasmus+ del gruppo Giovani della Pro Loco Ad Pontem di Ponte

Il Gruppo Giovani della Pro Loco Ad Pontem di Ponte (BN) ha appena concluso il progetto Erasmus+ insieme a Francesco, Chiara, Clara, Mario, Antonio, Antonio, Alessia, Maika, Simone e Sara, già si pensa al prossimo passo.

I partecipanti, dopo un primo approccio di adattamento, hanno subito trovato il giusto feeling tra loro, con i volontari della Pro Loco Ad Pontem, con i bravi “driver per un giorno”, i simpatici autisti volontari che hanno mosso i giovani, e l’intero gruppo.

Giunti nel Sannio, i giovani provenienti da Spagna e Turchia, una anche dalla Svizzera, hanno dato inizio alle attività previste dal progetto, passando dallo scoprire lo splendido paesaggio di Ponte e dell’intera valle, fino ad apprezzare le caratteristiche gastronomiche; dalla cultura sannita al mondo delle tradizioni pontesi, come ad esempio i cavatelli preparati per loro dalle mani sapienti dei meno giovani, custodi, talvolta inconsapevoli delle nostre migliori tradizioni.

Dopo Benevento, Ponte e Torrecuso, nell’affascinante percorso paesaggistico non poteva mancare una delle perle della Campania, la nostra “capitale” Napoli, qui hanno trascorso un’intera giornata anche tra le meravigliose strade e botteghe tipiche.

Lo scambio culturale non si è fermato qui perché i tre gruppi sono rimasti in stretto contatto e sono pronti a ripartire per altre avventure con prospettiva di relazioni stabili nel tempo.

Queste le parole del Presidente della Pro Loco Ad Pontem di Ponte (Bn), Maria Nave:

“Mi ritengo soddisfatta della possibilità che abbiamo dato ai nostri giovani. Hanno popolato il paese per una settimana, insieme ai loro coetanei Turchi e Spagnoli, una vera commistione delle diverse culture e un continuo ascolto dell’altro alla ricerca di spunti di riflessione, fino a giungere ad emozionarsi nel momento della partenza.”

Questa esperienza ha fatto sì che anche Ponte abbia trovato spazio nelle relazioni tra giovani europei per progetti culturali. È molto probabile che le buone relazioni, la determinazione è la capacità logistica della Pro Loco Ad Pontem abbiano creato nuovo valore sociale.

Un ennesimo successo per la giovane organizzazione nata e sviluppatasi per valorizzare il  territorio e le sue risorse umane. 

Anche il direttivo della Pro Loco esprime la sua profonda gratitudine al Presidente Nave, infatti se mancava una prova di quanto fosse importante individuare un presidente capace di tessere, mediare e agire per le finalità della Pro Loco Ad Pontem, questa iniziativa è stata l’espressione più profonda.

Dopo Unpli, le diverse Pro Loco in Italia, gli amici gemellati della Pro Loco di Catanzaro, la multinazionale Rwe, la Susan G. Komen Italia, la Fondazione Telethon, Erasmus+ si aggiunge al blasone delle relazioni straordinarie di Pro Loco Ad Pontem.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display