La Senatrice Sandra Lonardo interroga il Ministro dell’istruzione sulle assunzioni DSGA

00004741

“Ho presentato una interrogazione parlamentare in Senato al Ministro dell’Istruzione per chiedere di sapere se non intenda mettere a punto un intervento risolutivo e onesto nella valorizzazione del merito e nel corretto impiego delle risorse pubbliche già stanziate per l’assunzione dei DSGA, considerando che è necessario che le prossime procedure concorsuali si facciano carico di regolarizzare la situazione delle tante scuole (oltre il 20%) in cui le funzioni di DSGA sono svolte da molti anni da assistenti amministrativi”. Lo dichiara la Sen. della componente IDEA-CAMBIAMO!-EUROPEISTI-NOI DI CENTRO (Noi Campani) del gruppo Misto, Sandra Lonardo.

Di seguito pubblichiamo il testo integrale dell’interrogazione.


Al Ministro dell’Istruzione

Premesso che,

Il Decreto Sostegni-bis non ha cancellato la cosiddetta call veloce per i Direttori dei servizi generali e amministrativi (DSGA), ma l’ha solo sospesa per l’a.s. 2021/2022. 

Il Decreto ministeriale applicativo della norma, decorre dall’a.s. 2022/2023 e va a disciplinare le procedure di chiamata veloce per coloro che sono collocati nelle graduatorie di merito del concorso di DSGA, ai fini dell’assunzione in ruolo sui posti che rimangono vacanti e disponibili in altra regione in ciascun anno scolastico, dopo le operazioni di assunzione a tempo indeterminato.

La procedura è di competenza degli USR e le tempistiche sono annualmente determinate in occasione del contingente per le assunzioni a tempo indeterminato di DSGA.

Gli aspiranti, inseriti nelle suddette graduatorie, possono presentare istanza per i posti di una o più regioni, al fine dell’assunzione a tempo indeterminato in regioni diverse da quella in cui sono collocati in graduatoria. Sono esclusi dalla procedura coloro che sono già assunti nel ruolo di DSGA.

Considerato che,

Il numero di posti rimasti vacanti e disponibili dopo le procedure assunzionali annuali, vengono pubblicati sui rispettivi siti internet istituzionali degli USR, al fine di consentire agli aspiranti di presentare istanza. Una volta pubblicate le disponibilità, saranno attivate le funzioni per le domande di partecipazione tramite apposita piattaforma ministeriale.

Sulla base delle domande inoltrate viene stilato dal Ministero un elenco unico degli aspiranti, ordinato sulla base del punteggio e delle preferenze, come risultanti dalle graduatorie di merito DSGA.

Ritenuto che, 

che ci sia uno schema di decreto ministeriale concernente la “Procedura assunzionale dei Direttori dei servizi generali e amministrativi (DSGA) per chiamata” consentirebbe sicuramente l’esaurimento della Graduatoria e l’indizione del nuovo concorso DSGA anche nella regione Campania.

Ritenuto altresì che,

a parere dell’interrogante, è inammissibile che vi sia personale “idoneo”, adeguatamente reclutato mediante concorso pubblico, in attesa di assunzione a fronte di così tanti posti vacanti

Si chiede di sapere,

se il Ministro in indirizzo non intenda mettere a punto un intervento risolutivo e onesto nella valorizzazione del merito e nel corretto impiego delle risorse pubbliche già stanziate per l’assunzione dei DSGA, considerando che è necessario dunque che le prossime procedure concorsuali si facciano carico di regolarizzare la situazione delle tante scuole (oltre il 20%) in cui le funzioni di DSGA sono svolte da molti anni da assistenti amministrativi.

Lonardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display