Venerdì 24 giugno, dalle ore 9,15, Università Giustino Fortunato ,giornata di studi dal tema : ”Pluralismo confessionale e dinamiche interculturali; le Best Practices per una società inclusiva “.

Venerdì 24 giugno, a partire dalle ore 9.15, presso l’Università Giustino Fortunato di Beneventosi terrà la Giornata di studi “Pluralismo confessionale e dinamiche interculturali: le best practices per una società inclusiva”

L’iniziativa rientra nelle attività di un progetto di ricerca internazionale finanziato dall’Istituto di Studi Politici San Pio V di Roma e promosso dagli Atenei Giustino Fortunato, Vanvitelli, PFTIM di Napoli – Dipartimento di diritto canonico, Bicocca di Milano, di Firenze, di Santiago de Compostela e de La Gran Colombia. 

Il gruppo di ricerca internazionale è coordinato dal Prof. Paolo Palumbo, Straordinario di diritto ecclesiastico e canonico presso l’Unifortunato; la direzione scientifica delle attività è del Prof. Antonio Fuccillo, Ordinario di diritto interculturale presso l’Università della Campania. Partecipano al gruppo di ricerca i docenti ed esperti Raffaele Santoro, Antonio Foderaro, Francesco Sorvillo, Antonietta Elia, Jesus Caldera Ynfante, Ludovica Decimo, Alberto Mascena, Federico Gravio  e Antonella Losanno.

Alla Giornata di studi del 24 giugno prenderanno parte oltre 50 studiosi provenienti da Atenei ed istituzioni nazionali ed internazionali. 

Gli interventi sono stati selezionati a seguito di una call for paper alla quale avevano partecipato oltre 100 studiosi.  

“Nella società delle differenze – spiega il Prof. Antonio Fuccillo – la libertà religiosa è tra i primi diritti coinvolti nella convivenza sociale, anche perché la religione definisce senso e significato della vita stessa delle persone.

Il diretto collegamento esistente tra convivenza delle diversità e tutela contestuale del diritto di libertà religiosa e diritto al benessere sociale coinvolge tutti gli spazi esistenziali delle persone e delle comunità, incidendo sulla tenuta democratica stessa del sistema sociale”.

“Obiettivo dell’appuntamento di venerdì prossimo – spiega il Prof. Paolo Palumbo – è quello di analizzare la relazione esistente tra i fenomeni sociali, in particolare la multireligiosità ed il multiculturalismo, con l’urgenza di soluzioni/azioni (best practices) necessarie a realizzare e sostenere una convivenza inclusiva anche per ricercare adeguati modi e strumenti giuridico-sociali di composizione dei possibili conflitti che la differenza culturale spesso determina”. 

La capacità di essere inclusivi e di governare le differenze è tra le sfide principali delle società contemporanee: una società è inclusiva non quando annulla le differenze, ma quando è in grado di ricomprenderle e di renderle sinergiche, governando sicurezza e processi di integrazione. 

“Nella società delle differenze – aggiunge il Prof. Antonio Fuccillo – la libertà religiosa è tra i primi diritti coinvolti nella convivenza sociale, anche perché la religione definisce senso e significato della vita stessa delle persone. Il diretto collegamento esistente tra convivenza delle diversità e tutela contestuale del diritto di libertà religiosa e diritto al benessere sociale coinvolge tutti gli spazi esistenziali delle persone e delle comunità, incidendo sulla tenuta democratica stessa del sistema sociale”. 

Grazie agli interventi dei relatori, afferenti a circa 50 istituzioni accademiche e formative nazionali ed internazionali e afferenti a diversi settori disciplinari, nel corso della Giornata si proverà a strutturare una risposta interculturale alle sfide della società, sottolineando gli idonei strumenti e le esperienze già in atto, utili per il dialogo tra le differenze. L’individuazione delle buone pratiche è fondamentale per favorire dialogo e convivenza delle differenze e realizzare una mediazione sociale, anche come strumento per la gestione dei conflitti. 

I lavori della Giornata di studi  del 24 giugno si apriranno alle 9.15 presso l’ Aula Magna dell’Unifortunato e saranno introdotti dal Prof. Giuseppe Acocella, Magnifico Rettore dell’Ateneo. 

Le attività continueranno per tutta la giornata in panel paralleli secondo il calendario degli interventi e dei temi affrontati che è possibile consultare di seguito: https://bit.ly/3wOykoq

Per partecipare gratuitamente alla Giornata di studi, in presenza o online, è necessario inviare una mail di adesione ad eventi@unifortunato.eu

Ai partecipanti sarà rilasciato attestato di partecipazione.

PROGRAMMA COMPLETO DELLA GIORNATA DI STUDI

Ore 9.15– 9.45

Aula Magna – Introduzione dei lavori

Intervengono:
Prof. Giuseppe Acocella, Magnifico Rettore – Università Giustino Fortunato di Benevento; Consigliere delegato alla Ricerca dell’Istituto di Studi Politici San Pio V di Roma
Prof. Antonio Fuccillo, Ordinario di Diritto ecclesiastico e interculturale – Università della Campania “Luigi Vanvitelli”
Prof. Paolo Palumbo, Straordinario di Diritto ecclesiastico e canonico – Università Giustino Fortunato di Benevento; Coordinatore del progetto di ricerca “Pluralismo confessionale e dinamiche interculturali: le best practices per una società inclusiva”

SESSIONE I – Panels paralleli
Ore 10.00 – 13.00
Panel I – Aula Magna
Chairs: Prof. Raffaele Santoro – Prof. Federico Gravino

Gli attori religiosi nell’educazione al pluralismo, al dialogo e alla cittadinanza
Bernadette Fraioli – Sapienza Università di Roma

Fondamenti multiculturali e processi didattici dell’inclusione scolastica italiana
Giuseppe Refrigeri – Università Giustino Fortunato di Benevento

La migrazione circolare come politica di sviluppo e crescita
Maria Pompò – Università Giustino Fortunato di Benevento

Comunità islamiche e pandemia in Italia. Una storia di resilienza nella crisi contemporanea
Paolo Branca – Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
Antonio Cuciniello – Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Libertà religiosa e unione coniugale: il caso dei matrimoni misti
Guerino Gazzella – Avvocato del foro civile ed ecclesiastico di Benevento
Giuliana Franciosa – Istituto Nazionale per le Analisi delle Politiche Pubbliche (INAPP)
Antonietta Maiorano – Università Giustino Fortunato di Benevento, Istituto Nazionale per le Analisi delle Politiche Pubbliche (INAPP)

La condivisione e la concessione di luoghi di culto tra ecumenismo e dialogo interreligioso: criteri e limiti nella prospettiva canonica
Alberto Tomer – Università Alma Mater Studiorum di Bologna

La dichiarazione ecclesiastica di idoneità all’insegnamento della religione cattolica in Italia e in Spagna
José Manuel López Jiménez – Universidad Isabel I de Castilla y Conselleria de Educacio de la Generalitat Valenciana
Luis Sebastián Castañares – Universidad Isabel I de Castilla y Conselleria de Educacio de la Generalitat Valenciana

Il turismo muslim friendly in Italia: tra teoria e buone pratiche
Miriam Abu Salem – Università della Campania Luigi Vanvitelli

Osservazione e rieducazione per una detenzione inclusiva
Rosaria Varrella – Centro Partenopeo di Analisi Transazionale

Clorinda e Le Mille e una Notte: donne, distopie identitarie islamiche e pratiche di inclusione
Elena Nicolai – Università degli Studi Internazionali di Roma

“…donec contrarium probetur”. La figura dell’indagato nella investigatio praevia e nelle indagini preliminari tra garanzie di difesa ed istanze punitive
Francesco Salvatore Rea – Università Popolare degli Studi di Milano

Institucionalidad normativa de atención a la diversidad y el necesario equilibrio sostenible de la dinámica social
Argenis Saúl Urdaneta García – Universidad de Carabobo

Il pellegrinaggio come pena alternativa alla detenzione
Gennaro Fusco – Università della Campania Luigi Vanvitelli

Ore 10.00 – 13.00
Panel II – Aula Informatica
Chairs: Prof. Antonio Foderaro – Dott.ssa Antonella Losanno

Multiculturalismo e reazione giuridica: i reati religiosamente motivati
Raffaella Losurdo –  Università degli Studi “Aldo Moro“ di Bari

La religione cattolica ed il tema del “fine vita”in Italia
Caterina Ciriello – Pontificia Università Urbaniana di Roma

La libertà religiosa e i rapporti tra Spagna e Santa Sede a cinquant’anni dal Concilio Vaticano II
Michelangelo De Donà –  Webster University Geneva – Svizzera

Libertà religiosa e pluralismo anglicano: le premesse per un “inclusivismo sinodale”
Raffaele Granata – Università Popolare degli Studi di Milano

Identità religiose e relazioni familiari in Israele
Stefania Dazzetti –  Istituto di Studi Politici S. Pio V

La tutela della vita come bene indisponibile tra paternalismo penale e libertà di autodeterminazione
Serena Ucci – Università Giustino Fortunato di Benevento

El concepto de razón y la presencia del hecho religioso y del hecho católico en una sociedad plural
José Luis Sánchez García –  Universidad Católica San Vicente Mártir de Valencia

Accuse di stregoneria e antropologia delle migrazioni: politiche di gestione dell’alterità femminile, Ghana e Italia a confronto
Elisabetta Tinti Salati – Antropologa

La condizione linguistico-culturale delle comunità immigrate in Italia e le prospettive di partecipazione alla vita sociale. Discussione dei quadri teorici attuali e proposte di innovazione
Maria Simoniello – Università Guglielmo Marconi di Roma  

Pratiche ed esperienze di condivisione degli edifici cattolici in Italia. Il caso delle parrocchie ortodosse romene
Ioan Cozma – Pontificio Istituto Orientale di Roma
Maria Chiara Giorda – Università di Roma Tre
Silvia Omenetto – Sapienza Università di Roma

Bahà’ì best practices: il caso italiano  
Marta Scialdone- Sapienza Università di Roma

Patrimonio digitale e strumenti di tutela giudiziaria
Fabrizio Corona – Università Giustino Fortunato di Benevento

Ore 13.00 – 15-00 Pausa

SESSIONE II – Panels paralleli
Ore 15.00 – 18.00
Panel III – Aula Magna
Chairs: Prof.ssa Antonietta Elia – Prof. Alberto Mascena

Sulla tutela giuridica dei soggetti deboli, tra solidarietà e uguaglianza
Giovanni Tarantino – Università del Salento

Multiculturalismo e processo penale
Concetta Bottino – Università degli Studi Niccolò Cusano

Islam e carcere: tra sicurezza e assistenza spirituale
Antonietta Maiorano –  Università Giustino Fortunato; Istituto Nazionale per le Analisi delle Politiche Pubbliche (INAPP)
Francesco Maiorano – Ministero della Giustizia – Casa Circondariale di Campobasso

Le limitazioni della libertà religiosa sui social network. Gli standard della community di Meta e la creazione dell’Oversight board: potenzialità e/o criticità?
Nico Tonti –  Università Alma Mater Studiorum di Bologna

El compromiso en la construccion de “un Mundo de Paz”Aportaciones del Pontíficado desde la institución de Jornada Mundial de la paz en un mundo globalizado
Miguel Pedro León Padilla – Universidad Católica de Valencia

La inclusión educativa digital de los migrantes forzados venezolanos en las Universidades Públicas en Colombia
Flor Maria Avila Hernández – Universitá Colegio Mayor de Cundinamarca

Tra pellegrinaggio e turismo: il culto di San Pio da Pietrelcina e la condivisione dello spazio sacro a San
Giovanni Rotondo
Kathy Agazzini – Université de Lorraine – SSML Internazionale di Benevento

Il bilanciamento tra libertà d’espressione e protezione del sentimento religioso: prassi e tendenze nel sistema multilivello europeo
Giovanni D’Alessandro – Università degli Studi Niccolò Cusano
Francesco Cirillo – Università degli Studi Niccolò Cusano

L’inclusività sociale tra resilienza, diritti e sicurezza nelle best practices di disingaggio dalla radicalizzazione violenta. A method based on the 5W.
Laura Sabrina Martucci – Università degli Studi Aldo Moro di Bari

Accoglienza e appartenenza: le eredità familiari e culturali quali risorse d’integrazione nei sistemi SAI
Nicole Guidi – SAI di Guardia Sanframondi (BN)
Eliana Frisoli – SAI di Bovino (FG)

La valorizzazione del pluralismo religioso sui luoghi di lavoro, tra diversity management e nuove opportunità. Il lavoro è agile anche per le religioni?
Ilaria Valenzi – Fondazione Bruno Kessler – ISR  

Marketing halal e finanza islamica: tra inclusione e diversificazione
Rosa Geraci – Università degli Studi di Palermo

Ore 15.00 – 18.00
Panel IV – Aula Informatica
Chairs: Prof. Francesco Sorvillo – Prof.ssa Ludovica Decimo

Dignidad Humana, democracia integral y costitucionalismo humanista: pilares del desarrollo humano
integral
Jesus Caldera Ynfante – Universidad La Gran Colombia

Resolucion de conflictos, migracion y construccion de convivencia: los desafios eticos de la inclusion
Victor Martin Fiorino – Universidad Catolica de Colombia  

Il matrimonio dello straniero in Italia e la giurisprudenza inclusiva
Emanuela Morotti – Università di Padova

Libertà di/dalla religione e governance della diversità religiosa in ospedale: primi risultati dal campo
Matteo Di Placido – Università degli Studi di Torino
Martina Vanzo – Università Cattolica di Milano
Stefania Palmisano – Università degli Studi di Torino

Hate speech e tutela del sentimento religioso: recenti sviluppi in tema di libertà delle espressioni artistiche
Giovanni Carlo Bruno – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IRISS) – Napoli

Le religioni nell’era della transizione ecologica: green economy e risparmio energetico
Simona Attollino –  Università LUM Giuseppe Degennaro di Casamassima (BA)

Aiutare il prossimo: il ruolo di welfare delle comunità religiose immigrate
Samuele Davide Molli – Università Statale di Milano

La tutela della libertà religiosa nel sistema carcerario italiano alla prova del multiculturalismo
Mena Minafra – Università della Campania Luigi Vanvitelli

L’integrazione alimentare come strumento di inclusione multiculturale
Beatrice Miano – ELSA Torino
Veronica Rinaldi – Avvocato del foro di Cuneo
Alessio Solinas – Avvocato del foro di Torino
Federico Antonio Solinas –  Dottore in Scienze e tecnologie agrarie

Radicalismo e pluralismo religioso come problema psichico
Stefano Golasmici –  Società Italiana di Psicologia della Religione; ISSR di Milano

Case in chiesa. Costrutti e pratiche dell’integrazione fra i migranti ortodossi in Italia
Davide Nicola Carnevale – Osservatorio sul pluralismo religioso di Bologna
Simona Fabiola Girneata – Lega degli Studenti Romeni all’Estero

Social media, hate speech, IA. Il pluralismo religioso e il rispetto dei diritti delle persone sorde nelle best practices
Raffaella Scelzi – Università degli Studi Aldo Moro di Bari

Il proselitismo religioso negli istituti di pena: analisi fenomenologica e meccanismi di prevenzione della radicalizzazione
Gaetano Crisileo – Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli

Ore 18.15 – 19.00
Aula Magna
Sintesi dei lavori dei panels a cura dei Chairs
Discussione e conclusione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display