Paupisi ,festa dell’emigrante e Sant’Antonio

Un lungo weekend di festa e lunedì l’atteso concerto de ‘I Trementisti’   Grandi festeggiamenti a Paupisi quest’anno per il Santo Patrono, Sant’Antonio da Padova, che dopo due anni in un vero clima di auspicato “Rinascimento” è ripartita finalmente la festa con una forte sinergia tra Comune, Parrocchia e Pro loco. Processione per il paese di mattina, luminarie, bancarelle, giostre, fuochi pirotecnici e musica: momenti di socialità in onore al Santo Patrono. Non solo festa del Santo Patrono ma a Paupisi in questo weekend è in scena anche la Prima Festa dell’Emigrante. Oggi, Domenica 12 giugno alle ore 19:30 ci sarà la S. Messa internazionale dell’Emigrante che sarà celebrata nella chiesa S.Maria del Bosco con la partecipazione di tutti gli emigrati che sono tornati in questa occasione nel paese e animata dal coro parrocchiale. Al termine il Saggio di fine anno dell’ Asd Wellness Center a cura della maestra Fernanda Insogna della scuola Francesca Saveria Cotroneo e con la serata danzante del gruppo Mary e GiGi e la partecipazione di Francesco Tiberio e il suo organetto. Da non perdere anche la mostra sugli Emigrati organizzata da Loredana Orsillo e Eduardo Rillo nella sede della Pro Loco in via Luigi Sturzo.Mentre domani lunedì 13 giugno, giorno dedicato al Santo Patrono, la Santa Messa sarà celebrata alle ore 10.00 e animata dal coro polifonico della Pro Loco “Papisius”. Seguirà la processione del Santo per le vie del paese con la partecipazione della Banda Musicale Città di Airola. Nel pomeriggio santa messa alle ore 19.00 animata dal coro parrocchiale S.Maria del Bosco. Ed ecco che alle ore 21:30 piazza don Tommaso Boscaino, ospiterà ‘I Trementisti’ una tappa del loro “Sud Addosso Tour 2022”. Fabrizio Cusani, Alessandra Fiore, Gianpasquale Cusano, Giorgio Stefanelli, Antonio Calabrese, Rosario Puleo, Rocco Calò e Selena Sacco sono pronti a rallegrare e a far ballare il numeroso pubblico presente con i loro nuovi brani, insieme naturalmente al repertorio musicale che li caratterizza da tanti anni attualizzando sonorità classiche e attingendo alla lingua del luogo. Ispirati da storie e personaggi locali, nelle canzoni, si giunge a toccare temi universali come l’integrazione, il pregiudizio, il diritto al lavoro e l’emigrazione. La forza attrattiva dei Trementisti nei confronti del pubblico, risiede proprio nella sorpresa, nel cambio repentino dei ritmi, dei fraseggi, dei linguaggi musicali. Tutto ciò naturalmente è realizzato secondo una logica ben precisa tale da ‘aggredire piacevolmente il pubblico’. “Con l’orecchio sempre rivolto al ritmo della taranta, alla ballabilità dei brani e al divertimento scatenato, – fa sapere la band – i Trementisti sono pronti ad infiammare le Piazze. Pertanto vi aspettiamo numerosi lunedì sera a Paupisi”. Non solo ballare, ma nel corso delle serate è attivo uno stand gastronomico dove tra le tante pietanze si potranno gustare i mitici cecatielli paupisani, la braciola, arrosti vari e la montanara. Al termine spettacolo di fuochi pirotecnici della ditta Pannella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display