La festa della rinascita



Il 17, 18 e 19 giugno si terrà la festa del Sacro Cuore di Gesù, Santuario di Benevento, presso la Parrocchia PP Cappuccini in via Meomartini. Grande fermento si sente nella comunità che è impegnata ad affrontare la tre giorni con determinazione e fede. Quest’anno, dopo le chiusure dovute al Covid, torna anche la festa civile con le classiche bancarelle lungo il Viale Mellusi.                      “Dopo tanto tempo si sente tra le persone del quartiere, e non solo, la nostalgia della FESTA!” -queste le parole  del parroco fra Gianluca Manganelli – “Non perché le luci, il panino e la passeggiata tra le numerose bancarelle, abbiano il potere di esorcizzare la tristezza, cancellare la drammaticità degli eventi; ma la gioia può e deve essere SEGNO di rinascita e di VITA per tutta la città, per tutte le famiglie. Accanto al recupero del senso della festa, è necessario quanto mai riaffermare la nostra FEDE, il nostro amore per un Dio-Amore che apre il Suo Cuore di Misericordia per accogliere ogni uomo”. – continua il parroco – “La festa del Sacro Cuore di Gesù, allora, potrà essere il momento propizio per gioire nella certezza di sapersi amati da Dio e riscoprirsi accanto ai fratelli di nuovo a volto scoperto. Tutti saranno benvenuti: quelli che si avvicineranno in chiesa per una preghiera, quelli che resteranno ai margini senza coinvolgersi più di tanto, quelli che passeranno solo per un panino o per uno sguardo curioso. Per fare una festa ci vuole la voglia di vivere e di amare, di ritrovarsi e di condividere.” – conclude – “Confesso che se non ci fosse stato il gruppo storico dei volontari del Comitato Festa del Sacro Cuore, avrei rinunciato il giorno dopo aver compreso tutta la trafila burocratica necessaria.  Sicuramente ne è valsa la pena! Tra i numerosi compiti di un frate c’è quello di stare accanto alla gente, risollevarla dopo gli anni pessimi che ci sono stati, in un periodo che ancora scricchiola per le incertezze e le instabilità a tutti livelli. C’è bisogno come il pane di serenità, spensieratezza, di incontrarsi e stringersi per ridere, gioire e, soprattutto, pregare insieme. Invoco, quindi, il Sacro Cuore affinché i giorni delle celebrazioni siano un’esperienza bella di Comunione e di Condivisione con Dio e tra noi. Avanti con gioia!

Il programma è ricco di iniziative e offre momenti liturgici impegnativi, affiancati da appuntamenti ludici e musicali per intrattenere i partecipanti all’evento. Per il programma religioso, grande attesa, venerdì 17 giugno, ore 17,30 in Chiesa, per la catechesi di don Luigi Maria Epicoco su “La vera devozione al Sacro Cuore del Signore”. A seguire si terrà la Santa Messa delle ore 19. Sabato 18 giugno alle ore 17, Santa Messa e alle ore 18,30 si terrà la Solenne processione del Sacro Cuore, accompagnata dal Concerto Bandistico “Giusepppe Verdi” di Montesarchio. Il tragitto interesserà le seguenti strade: Via Meomartini, Via Galganetti, Via Ferrandini, Via Cusano, Via Marco da Benevento, Ospedale Civile “San Pio”, Via Pacevecchia, Viale degli Atlantici, Via Della Salle, Viale Mellusi. Alle ore 20 sarà celebrata la Messa Solenne in Chiesa. Domenica 19 giugno, le Messe si terranno alle ore 7,30 – 9 – 10,30 – 12 – 19. Per il programma civile è prevista, il 17 giugno alle ore 21, l’esibizione della Scuola “Modern Dance Accademy” di Enzo Mercurio dal titolo “Reazioni, la danza che unisce”, al termine balli di gruppo “New Aurora Dance”. Sabato 18 giugno ore 21 i “Trementisti” in concerto. Domenica 19 giugno ore 21 Orchestra Spettacolo “Starmusic”, ospite Antonio Manganiello, ore 23,30 estrazione dei premi della Lotteria, ore 24 Fuochi pirotecnici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display