Ato, Maglione : ”Doveroso assorbire lavoratori ex consorzi”

Apprendo dalla stampa che nei scorsi giorni c’è stata una riunione politica del consiglio dell’ATO di Benevento nella quale, sotto esplicita richiesta del Sindaco di Benevento, si è adottata all’unanimità la decisione di arrivare all’adozione del piano industriale per l’Ente. Una decisione importante che porta con sé un aspetto su cui non ho fatto mai mancare il mio interesse, e che oggi più che mai, auspico sia protagonista nel redigendo piano. Mi riferisco ai lavoratori degli ex Consorzi di Bacino BN1-BN2-BN3 che da anni aspettano di essere integrati e che ancora oggi vivono situazioni di grande disagio. Contemplare l’assorbimento di questi operatori oltre a costituire un obbligo normativo, è anche un modo per le istituzioni di fornire finalmente una soluzione alle tante famiglie che in questi anni sono state lasciate ai margini. In tal senso sono sicuro che il Presidente Iacovella, così come già assicuratomi durante il suo primo mandato, non farà mancare la necessaria attenzione e spero quindi che oggi, a ridosso dell’approvazione del piano, saprà sicuramente passare ai fatti. Infine, vista la ferma convinzione da parte di Noi di Centro espressa dal suo fondatore Mastella, monocolore consiliare dell’ATO, di realizzare il sito di Compostaggio presso lo STIR di Casalduni mi aspetto anche una ferma opposizione rispetto alla realizzazione di un identico impianto a Sassinoro, a pochi chilometri dallo STIR.
UFFICIO STAMPA MAGLIONE – DEPUTATO E PORTAVOCE M5S

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display