LAPADULA CONQUISTA IL DEL DUCA. MARTEDÌ IL PISA AL VIGORITO




L’appuntamento è per materdì alle ore 20,30 al Vigorito, ospite il Pisa.
Questo è il verdetto venuto fuori dal Del Duca di Ascoli Piceno. Al Benevento la gara secca di eliminazione diretta, nello stadio della squadra con il miglior piazzamento in classifica.
Il Benevento di capitan Letizia è sceso in campo con determinazione e piglio, atleticamente ben messo, comunque con la ,sempre medesima, confusione di gioco.
Di fronte, gli ascolani hanno solo saputo indorare le loro ulive in modo non sicuramente idoneo,nervosissimi, sin dalle prime battute, hanno proseguito, non poco, durante tutta la gara.
I giallorossi sono passati in vantaggio al 38′ con una “perla” di colpo di testa di Lapadula, magicamente offertagli  da  Masciangelo. Chi sia costui poco lo sanno, certo è che s è ritrovato in campo sulla fascia sx giallorossa, a servire quel pallone al bacio. Per la serie a caval donato non si guarda in bocca, e qui si va non oltre quel cross.
L’Ascoli, ovviamente, non ci stava ed iniziava un serrato forcing, ma il Benevento grazie all’impegno di una intera difesa, supportata dai mediani, ha saputo resistere sino alla fine. Per la cronaca, solo un magico intervento-miracolo  di Paleari (66′), su colpo di testa ravvicinato ha salvato il risultato.La gara è andata avanti tra falli e contro falli, proteste e soprattutto nei sei e passa minuti di recupero,si sono verificate alcune situazioni poco piacevoli, il cui attore principale era Dionisi.
Solo per la cronaca, ai giallorossi son toccati solo tre cartellini gialli.
La felicità dell’aver raggiunto la semifinale dei play off,però,non può far dimenticare le indecenti prestazioni messe in campo nelle ultime cinque gare.Quattro sconfitte inusitate ed una “vittoria-allenamento” in quel di Pordenone.
Con la stessa anima messa in campo questa sera, le prime due gare,Cosenza e Ternana al Vigorito, con sei punti, avrebbero proiettato i giallorossi in cima alla classifica, per non scrivere poi della gara contro la Spal, sicuramente, la posizione dei play off sarebbe stata migliore.
Se qualcuno avesse voluto fare un dispetto muliebre……dovrà lavorare per recuperare quella credibilità.
Ora martedì ,allo Stadio Vigorito, contro il Pisa per il primo appuntamento con le due gare di semifinale previste a/r.

(g.b.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display