La soluzione positiva dei problemi fa solo bene alla citta’


Totò’ avrebbe fatto scrivere a Peppino “vengo con questa mia a dirvi….” 
Si proprio così queste righe vengono fuori , dopo aver letto l’intervento di AltraBenevento.
Nel mio breve pamphlet ,sulla esumazione del problema “gallerie”, avevo solo esaltato l’intervento del sindaco Mastella, reo di aver tirato fuori dall’atavica tomba, quel problema. Avevo solo elogiato che, dopo tante amministrazioni e sindaci, da metà degli anni ottanta l’ignava politica lo aveva dimenticato. Dal suo originario ideatore, Sindaco Pietrantonio, passando poi per le amministrazioni Viespoli e Pepe, e con due sottosegretari (Viespoli e Del Basso De Caro), nessuno aveva posto l’attenzione su quello scempio ne’ pensato di risolverlo. Ci riuscirà Mastella ? A me farà piacere ,come credo alla citta.
Ma poi nello scritto di AltraBenevento si va inoltre elencando in negativo i vari interventi dello stesso Sindaco sul “Malies “e sul “Mamozio”, e si chiede l’ultimazione della strada, che, dalla Motorizzazione, avrebbe dovuto congiungere l’area di Pezzapiana. Anche qui una ignavia politica ,sorda e stridente, ma anche qui ,purtroppo, problemi legati alla sua ultimazione . Nella foto si evidenzia che buona parte di quell’asse fu realizzata. Ma oggi quelle sbarre sono all’altezza della sede del corriere GLS. Perchè si fermarono i lavori? I tecnici dell’epoca ancora una volta non furono all’altezza giusta……….un dislivello di circa 40mt tra l’asse stradale e l’area ferroviaria sottostante. Quell’errore non fu mai corretto: occorreva un ponte passante sui binari. Struttura, credo , che occorra ancora e che potrebbe essere risolta dall’accordo Ferrovie-Comune, già stipulato, per la eliminazione dei passaggi a livello.
In chiusura non blatero contro le istituzioni elettive. Ad eleggerle è il popolo ed il loro operato è in virtù di quel voto. Ho sempre avuto rispetto  del Sindaco e degli assessori.
Non posso gioire sui flop se alla fine non si riesce a risolvere un problema, creato dai predecessori, della città ,che tale rimane. 
Sono rimasto basito, su via Saragat ,dal comportamento ,soprattutto del Pd, reo, attraverso i suoi presidenti IACP, di averlo creato e non tentato di risolverlo nel corso delle amministrazioni Pepe.
Anche politicamente, sarebbe stato meglio, non mettere “bastoncini” ad orologeria, davanti ad ogni passo in avanti, che l’Amministrazione Mastella (Sindaco e Assessore Chiusolo) compiva. La politica a prescindere non paga.
(geppinopresta)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display