Il Comune di Benevento spende 70.000 euro per un sevizio che avrebbe potuto avere gratis

Il capogruppo di Città Aperta, Angelo Miceli chiede, in proposito ,spiegazioni al sindaco con una interrogazione.

 “Il Comune di Benevento ha deciso di spendere settantamila euro per affidare a una società privata un servizio che la Camera di Commercio fornisce gratuitamente. Quali le valutazioni tecniche che hanno spinto palazzo Mosti a compiere questa scelta?” – a chiederlo, con una interrogazione a risposta scritta e orale indirizzata al sindaco, è il capogruppo di ‘Città Aperta’ Angelo Miceli.

 Il 6 dicembre scorso – spiega Miceli – con determina dirigenziale veniva indetta la procedura negoziata senza bando per la “Fornitura di un sistema software per la presentazione online delle pratiche relative all’edilizia, alle autorizzazioni sismiche e alle attività produttive del Comune di Benevento e la gestione del relativo back office, e dei servizi di integrazione con i sistemi in uso e di formazione e training on the job del personale”. Il servizio veniva aggiudicato, il 28 marzo, alla Publisys Spa – società con sede legale a Potenza – per il costo di 70mila euro più iva”.

 “Eppure – prosegue il capogruppo di ‘Città Aperta’ – da anni la Camera di Commercio, attraverso il portale www.impresainungiorno.gov.it, fornisce gratuitamente servizi di vario tipo proprio per la gestione e l’invio di pratiche destinate sia agli uffici SUAP, cioè gli Sportelli Unici per le Attività Produttive, che agli uffici SUE, cioè gli Sportelli Unici per l’Edilizia. Molti comuni del Sannio hanno seguito questa strada, sottoscrivendo una semplice convenzione con la CCIAA. Sulla base delle previsioni contenute nel D.P.R. n. 160/2010, avrebbe potuto farlo anche il Comune di Benevento. E invece no: palazzo Mosti ha preferito spendere 70mila euro. Per quale motivo? Qualcuno – conclude Miceli- desse una motivazione”.

 Di seguito il testo integrale dell’interrogazione presentata da Miceli e sottoscritta da tutti i consiglieri comunali di ‘Alternativa per Benevento’: Luigi Diego Perifano, Floriana Fioretti, Raffaele De Longis, Giovanni De Lorenzo, Marialetizia Varricchio, Vincenzo Sguera e Luigia Piccaluga.

Ecco il testo integrale dell’interrogazione:

Al Sig.Sindaco di Benevento

I sottoscritti Consiglieri Comunali

Premesso che:

– con Determinazione Dirigenziale  n. 1536 del 06/12/2021 veniva indetta procedura negoziata senza bando per la “Fornitura di un sistema software per la presentazione online delle pratiche relative all’edilizia, alle autorizzazioni sismiche e alle attività produttive del Comune di Benevento e la gestione del relativo back office, e dei servizi di integrazione con i sistemi in uso e di formazione e training on the job del personale”

– con Determinazione Dirigenziale n.11 del 28/03/2022 il servizio veniva aggiudicato 

alla Publisys Spa con sede legale in Potenza, al costo di € 70.000,00+IVA per un triennio;

– l’art. 38 D.L. n. 112/2008, convertito in Legge n. 133/2008, e il D.P.R. n. 160/2010 hanno riformato l’istituto dello Sportello Unico delle Attività Produttive, introducendo elementi fortemente innovativi sul piano organizzativo e procedurale, affidando alle Camere di Commercio il compito di realizzare i servizi di “frontoffice” e di supportare la gestione del procedimento telematico, senza che ne derivino nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica;

– allo scopo è stato realizzato il portale www.impresainungiorno.gov.it, che fornisce servizi di vario tipo per la gestione e l’invio di pratiche destinate sia agli uffici SUAP, cioè gli Sportelli Unici per le Attività Produttive, che agli uffici SUE, cioè gli Sportelli Unici per l’Edilizia; 

– il Comune di Benevento, sulla base delle previsioni contenute nel D.P.R. n. 160/2010, avrebbe potuto avvalersi gratuitamente dei servizi messi a disposizione dalla Camera di Commercio per la gestione di pratiche SUAP e SUE ;

– numerosi Comuni sanniti utilizzano questo servizio GRATUITAMENTE, sottoscrivendo una semplice convenzione con la CCIAA di Benevento. 

INTERROGANO

La S.V. per sapere in base a quali valutazioni tecniche si è ritenuto di procedere, a titolo oneroso, e con un impegno di spesa di € 70.000,00, all’affidamento in favore di ditta privata di un servizio che la Camera di Commercio di Benevento svolge gratuitamente per numerosi altri Comuni Sanniti tramite il portale www.impresainungiorno.gov.it”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display