Guardia Sanframondi: accadde oggi, 30 dicembre 2001

L’associazione Rinascita Guardiese continua la pubblicazione di  documenti  inerenti la storia guardiese per… progettare il futuro partendo dal passato

Il Sindaco Ceniccola conferisce all’UNICEF il Premio “Solidarietà oggi-Carlo Tessitore” 

Sala Mensa – Scuola Elementare
Fono-registrazione del discorso pronunciato in data 30 dicembre 2001 

Cari concittadini,
grazie di cuore per la vostra presenza e grazie, soprattutto, agli amici  dell’UNITALSI e AMASAI che insieme alla Pro Loco guardiese guidata dall’amico Filippo Pengue (da tutti conosciuto come il maestro Pippetto), a cui va la mia profonda riconoscenza per il prezioso lavoro svolto in questi anni, si sono fatti carico di organizzare questa straordinaria “Festa della Solidarietà”.Oggi è un giorno “speciale” per la nostra comunità. Oggi siamo qui per vivificare le nostre radici di un popolo laborioso e generoso, e, in particolare,  siamo qui per dare una dimostrazione concreta della generosità che ha sempre caratterizzato la comunità guardiese. Oggi siamo qui per celebrare la festa della solidarietà e dimostrare concretamente come “L’uomo aiuta l’uomo”.Oggi siamo qui per conferire il Premio “Solidarietà oggi – Carlo Tessitore” (consistente nella somma di 1 milione di lire) che è stato istituito dall’Amministrazione che ho l’onore di guidare nell’intento di onorare la memoria di un figlio illustre di questa comunità, per onorare la memoria del dott. Carlo Tessitore, illustre medico tropicalista guardiese premiato dalla Regina Elisabetta e che in Africa ha dedicato la sua vita per aiutare i disperati del Congo Belga.
Un cultore esimio della scienza, amante della Patria, apostolo sereno delle sofferenze umane, eroico soldato dell’idea; ma, soprattutto, operoso credente in Dio. Per dirla con le parole pronunciate da Padre Adolfo Di Blasio nell’elogio funebre in onore del concittadino Carlo prematuramente stroncato dalla malaria in terra straniera.
Inoltre, abbiamo pensato di istituire questo premio dedicato al dott. Carlo Tessitore per promuovere una società che viva di solidarietà e di valori spesi concretamente per gli altri.Un Premio istituito per celebrare la solidarietà e che, per questo anno 2001, abbiamo deciso di conferirlo all’Unicef per compartecipare alla campagna di vaccinazioni per l’infanzia africana che l’Unicef sta portando avanti in questi mesi e, per questo motivo, chiamo qui sul palco la professoressa Augusta Maiorani, referente Unicef per la valle telesina a cui andrò a consegnare questo assegno di 1 milione di lire a nome dell’intera comunità guardiese. Ma, prima di lasciare il microfono alla professoressa Maiorani per un saluto di ringraziamento a nome della Presidente provinciale dell’Unicef, Carmen Maffeo, non posso farne a meno di leggervi il pubblico encomio che l’Unicef ha voluto rivolgere al Sindaco, all’Amministrazione Comunale e alla Comunità di Guardia Sanframondi per “…aver recuperato, nel dare, il vincolo cosmico che unisce l’uomo all’uomo” e, nel contempo, permettetemi di declamare una poesia composta  dal nostro amatissimo parroco Don Giuseppe Lando per celebrare degnamente questo avvenimento e a cui va tutta la nostra gratitudine:

PREMIO SOLIDARIETA’ OGGI CARLO TESSITORE

Un atto molto nobile – è questo del Comune,
ch’ha fondato il “Premio – Carlo Tessitore”.
L’assegno all’infanzia – è un gesto solidale,
pensando a tante vittime – dell’insania brutale!
E’ l’UNICEF il simbolo – della santa missione
verso la tetra Infanzia – del sommerso mondo…
Per cui, oggi, all’UNICEF, – Sezion di Benevento,
il Premio encomiabile – viene conferito
dal Sindaco Ceniccola, – che n’è il promotore.
Con questa cerimonia – di bontà del cuore,
affida alla nobile – Donna Carmen Maffeo,
presidente fervida – nel Capoluogo.
Non v’è più santa opera, – che aiutare i Bimbi,
che della Terra segnano – gioioso avvenire!
E merita un applauso – il gesto solidale,
nell’Oggi tanto torbido, – che ignora Amore,
portato a noi dagli Angeli – nell’arcano Natale
del Dio fatto “Piccolo”, – umano Fanciullo:
“Lasciate che i Pargoli – vengano a me festanti,
perché di essi, semplici, – è dei Cieli il regno”!
Da quest’Arce sannita, – la Valle Telesina
riceva l’Annuncio – della Referente
su questo “Primo Premio” – del Duemilauno,
signora Garofano, – Augusta Maiorani,
ricordando il Genio, – che immolò sua vita
solidale col Popolo – del Congo-Zaire.
La Guardia dei Principi – Signori Sanframondo,
lancia quest’esempio – ben sintonizzato
col canto di quel “Gloria”, – che, in Betlemme Pace
risuonò e Giustizia – per ogni mortale.
E’ questo il giusto Premio, – che sgorga dal Natale
e sia per tutti gli uomini – di Oggi e di Domani

P.S. Per amore di verità, è doveroso ricordare che i governanti subentrati al Sindaco Ceniccola non hanno esitato ad affossare anche questa straordinaria iniziativa culturale e sociale costringendo l’Unicef Italia a revocare ed annullare il pubblico ringraziamento rivolto “Al Sindaco e alla Comunità di Guardia Sanframondi”.
Ai posteri l’ardua sentenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display