Ferrante presenta il calendario dell’azienda sanitaria “San Pio”

Una breve conferenza stampa, durata poco più di 5 minuti, che l’Azienda ospedaliera “S.Pio” ha tenuto non per fare un consuntivo di fine anno ma per dare una informazione sui servizi sanitari che la struttura ospedaliera mette a disposizione dell’utenza, una informazione contenuta nel calendario, il secondo della serie, realizzato dal nosocomio, uno strumento di cultura che contiene brevi elementi di storia  della medicina che consentono meglio di inquadrare il contesto attuale. 
Il calendario, distribuito ai presenti alla fine della conferenza, messo a punto dal dott. Antonio Froncillo, il funzionario amministrativo che cura anche i rapporti con la stampa, è stato presentato dal direttore generale della “S.Pio”,  Mario Nicola Vittorio Ferrante, da Filippo Liverini, presidente della “Mangimi Liverini S.p.A.”, già presidente della Confindustria sannita, e dall’artista Giovenale Tresca, del quale il calendario contiene i dipinti.
“Voglio ringraziare l’artista Giovenale”, ha esordito il d.g. Ferrante, “che è stato pure lui sensibile rispetto alle attività dell’azienda; che ci ha donato dei quadri di Padre Pio, consentendoci di predisporre la stanza per gli studenti e per la preghiera. Giovenale ha sempre collaborato, dandoci una mano dal punto di vista coreografico e artistico. Naturalmente, questo significa che insieme si progredisce e si va avanti. Io vorrei, prima di passare la parola a Liverini, consentire a Giovenale di salutare i presenti”.
“Ringrazio tutti,  in particolare l’azienda che mi da l‘opportunità di integrare la terapia medica e chirurgica a completamento dello stato psicologico dei passanti”, ha precisato Giovenale Tresca, che è anche medico, “in modo tale da rimanere sempre nella speranza, maggiormente nel momento in cui siamo vicino al Natale”.
E’ stato poi la volta di Filippo Liverini, il produttore di mangimi nel territorio di Telese Terme, che, quando era ancora presidente della Confindustria sannita, si rese promotore, al termine della prima fase della pandemia da Covid-19, di una raccolta di fondi, che raggiunse la somma di 300.000 euro da donare all’Azienda “S.Pio”.
“Ringrazio il dott. Ferrante per avermi  invitato come presidente dell’azienda “Mangimi Liverini”, ha esordito il già presidente della Confindustria sannita.             “Sono qui per supportare un ‘iniziativa davvero lodevole (la produzione del calendario si vale, infatti, del suo contributo – ndr). Sono molto legato all’ospedale, dopo aver avuto ricoverati qui mia madre e mio fratello, con problemi seri e brillantemente curati. E sono legato al dott. Ferrante che è un direttore inclusivo e allo stesso tempo aperto al territorio, ed io, insieme a mio fratello, cerco sempre di essere attento a queste chiamate. Sapete meglio di me che, negli ultimi anni, nelle governance aziendali si parla molto di tematiche dell’ambiente e del sociale. Sul tema del sociale siamo abbastanza sensibili. Io credo che le aziende del territorio debbano sentire forte quello che è il senso della responsabilità e di una forte cittadinanza attiva. Sono temi forti, riprese da papa Francesco e dal nostro presidente nazionale di Confindustria, ma si vede anche nel territorio che ci sono molte aziende che iniziano a condividere questo percorso che porta un vantaggio per il territorio, ma soprattutto  una grande interazione tra le istituzioni pubbliche e private”.
Infine, Ferrante, nel ringraziare Liverini e Giovenale Tresca, ha voluto anche dare merito al dott. Froncillo, quale autore del calendario. “Quindi”, ha concluso Ferrante, “oggi il calendario si fa anche grazie al direttore Froncillo che, oltre ad essere un funzionario amministrativo, fa anche l’addetto stampa. lo volevo dire questo per distribuire i meriti a tutti”.
Giuseppe Di Gioia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display