Il giornalista-fotografo Vincenzo Maio pellegrino nel Gargano, da San Pio e da San Michele Arcangelo

Dopo la sua clamorosa conversione al Cattolicesimo, avvenuta a San Giovanni Rotondo (FG) nel 1982, il giornalista-fotografo di Benevento Vincenzo Maio (nella foto) lo scorso 14 novembre, dopo 39 anni, è ritornato con un pullman di pellegrini nei luoghi santi del Gargano, prima a San Giovanni Rotondo, nella terra di San Pio, e poi a Monte Sant’Angelo, nel Santuario di San Michele Arcangelo (nella foto).

Il pellegrinaggio è stato organizzato dal titolare dell’Agenzia di Viaggi  “Ad Maiora Semper Viaggi” di Grottaminarda (AV) Emilio Ianniciello. Il pullman dell’Agenzia, guidato da Michele Rossetti, è partito alle ore 6,30 da Mirabella Eclano (AV), ed ha raccolto in varie tappe 37 pellegrini (nella foto) provenienti da Grottaminarda, San Giorgio del Sannio e Benevento. La comitiva è giunta in mattinata a San Giovanni Rotondo, dove è stata visitata la Chiesa di “Santa Maria delle Grazie” e la Chiesa di “San Pio da Pietrelcina”, con la celebrazione della Santa Messa. Dopo il pranzo presso il ristorante “il Casale”, il pullman con i suoi pellegrini è ripartito per il Santuario di San Michele Arcangelo, a Monte Sant’Angelo. La guida turistica di Avellino Patrizia Mercadante (nella foto) ha fornito ai pellegrini tutte le informazioni utili per comprendere l’eccezionale importanza religiosa e storica dei luoghi santi visitati. In serata il pullman si è messo di nuovo in moto, consentendo ai pellegrini di ritornare nelle rispettive residenze. E’ stata una giornata ricca di spiritualità, che ha rinforzato la fede in tante persone che vivono in un mondo così povero, oggi, dei veri valori.

Servizio fotografico a cura di Massimo Pitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display