Cusano Mutri: i Carabinieri arrestano il responsabile del taglio furtivo di 150 quintali di legna di faggio

In data 30 settembre 2021,  in Cusano Mutri località “Erbaneta”, i militari del N.I.P.A.A.F. presso il Gruppo Carabinieri Forestale di Benevento, coadiuvati per il supporto informativo e logistico da militari della locale Stazione territoriale CC, nell’ambito di attività investigative finalizzata alla prevenzione dei reati in danno all’ambiente, hanno tratto arresto in flagranza di reato – artt. 624 e 625 c. 2 e 7 del codice penale, una persona responsabile del taglio furtivo di legna di faggio, stimata in circa 150 quintali, previo abbattimento di piante radicate all’interno di un complesso boschivo demaniale di notevole pregio naturalistico e paesaggistico, ubicato alla località “Erbaneta” del Parco Regionale del Matese, in area ricadente nel SIC (Sito di Interesse Comunitario) della Rete Natura 2000. Il materiale trafugato è stato sottoposto a sequestro unitamente ad un trattore gommato e motosega utilizzati allo scopo. Altre due persone presenti sul posto, intente ad aiutare le operazioni di prelievo del legname depezzato, sono state altresì denunciate a piede libero. Tale operazione rientra nelle attività di prevenzione e repressione delle condotte illecite in danno del patrimonio forestale in aree protette di vaste dimensioni attenzionate dal Nucleo Investigativo in forza al Gruppo Carabinieri Forestale di Benevento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display