La tripletta di Lapadula infiamma la curva giallorossa

Benevento-Cittadella 4 a 1,  ma sarebbe meglio dire Lapadula – Cittadella 3 a 0.
Sì, perché il giocatore italo-peruviano quando è entrato in campo, ad inizio di ripresa è stato devastante con una magica tripletta da incorniciare.
La gara era iniziata con il Benevento schierato con il classico 4-3-3 e subito dopo appena 5 minuti è andato in vantaggio con un eurogol di Acampora da fuori area che sorprendeva Maniero.
La rete ai primi minuti di gioco ha influito non poco sul prosieguo non esaltante dei giallorossi che, dopo solo otto minuti, al 13′ subivano la rete di Okwonkwo su azione elaborata.
La squadra di casa non riusciva più ad elaborare gioco e subiva la pressione degli ospiti. A questa situazione  si aggiungeva l’infortunio di Improta, che aveva offerto una buona prestazione, come al solito. Il suo sostituto, Elia, non riusciva ad essere convincente.
Il Benevento subiva soprattutto in difesa la pressione fisica di Okwonko e Barba ed Glik subivano cercando di fermarlo.
In chiusura di tempo la squadra ospite sfiorava il raddoppio con Tavernelli provvidenzialmente fermato dal polacco in angolo.
Ad inizio di ripresa in campo Tello per Acampora, ammonito, e Sau per Lapadula.
L’allenatore giallorosso cambiava il modulo di gioco passando ad un provvidenziale 4-4-2 che dava i suoi frutti.
Il Cittadella comunque riusciva da impegnare Paleari in un paio di occasione.
Entrava poi  al 59′ Viviani e l’orchestra giallorossa ritrovava verve e compattezza. Dopo dieci minuti iniziava la gara di Lapadula goleador. Su lancio di Barba e sbavatura di Benedetti l’attaccante giallorosso si ritrovava la palla sul destro per bucare la rete di Maniero.
Vani i tentativi  dei granata (in gara con maglia bianca) che al 73 ‘ impegnavano il portiere giallorosso.
Il solito Okwonkno su calcio d’angolo sbucava tra i difensori giallorossi e con un plastico colpo di testa impegnava Paleari in un difficile intervento, sotto l’aspetto riflessi. Il violento stacco con pallone finiva tra le braccia del portiere giallorosso.
La squadra ospite operava un forcing per cercare il pari ma all’84’ Lapadula spegneva irrimediabilmente le folate avversarie con la sua seconda rete. Anche questa volta il 9 giallorosso sfruttava al meglio una incertezza di Benedetti e batteva a rete con pallone alle spalle di Maniero.
Due minuti dopo arrivava anche la tripletta con Moncini che crossava verso il centro dell’area ospite con Lapadula lestissimo a spedire in rete.
Nei quattro minuti di recupero non accadeva più nulla fino al triplice fischio dell’arbitro Cosso.
Apoteosi sugli spalti dei tifosi giallorossi e soprattutto sorpasso in classifica proprio del Cittadella.
Il Benevento si piazza, in solitario, al quarto posto in classifica, in attesa del risultato di Cremonese (9 punti) Perugia di domani sera.
I giallorossi sabato prossimo alle 14 saranno impegnati in quel di Como, in classifica al quart’ultimo posto con solo due punti. Le premesse per una ottima prestazione nella cittadina lagunare ci sono tutte. (g.b.)

I RISULTATI DELLA V GIORNATA DEL GIRONE DI ANDATA
FROSINONE – BRESCIA 2-2
ALESSANDRIA – ASCOLI 1-3
BENEVENTO – CITTADELLA 4-1
COSENZA – COMO 2-0
CROTONE – LECCE 0-3
PISA – MONZA 2-1
PORDENONE – REGGINA 1-1
SPAL – VICENZA 3-2
TERNANA –  PARMA 3-1
CREMONESE – PERUGIA 0-3

LA CLASSIFICA
Pisa, punti 15; Ascoli, 12; Brescia, 11; Benevento, 10; Cremonese, Frosinone, Reggina, Cittadella, 9; Perugia, Lecce, 8; Spal, Parma, Cosenza, 7; Monza, 6; Ternana, 4; Crotone, 3; Como, 2; Pordenone, 1; Alessandria, Vicenza, 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display