Luca Aquino, con l’Ofb, omaggia Pino Daniele

Luca Aquino, beneventano, compositore di musica jazz, suona la tromba ed il  filicorno. Ha al suo attivo nove album da leader e numerose registrazioni. Sebbene sia annoverato tra  i musicisti jazz italiani più apprezzati sulla scena internazionale, la sua musica spazia  dal jazz all’hip hop, dal grunge alla musica d’autore. 
La critica ha detto di lui: ”Guidato dall’interesse per i luoghi e per il viaggio, sperimenta le potenzialità acustiche di spazi e architetture quali parti integranti della composizione musicale, e ne fa il tratto distintivo di alcuni progetti discografici e del festival da lui ideato e diretto, “Riverberi”. La consuetudine alla sperimentazione e alle registrazioni in luoghi lontani e inusuali sono tra gli aspetti più sottolineati dalla stampa di settore che lo definisce “esploratore sonoro contemporaneo””.
Lo abbiamo visto al Teatro Romano di Benevento, suonare insieme all’ Orchestra Filarmonica di Benevento, in “Let’s Jazz”, “Omaggio a Pino Daniele”, dall’album Musicante.
Due grandi stelle musicali sannite, unite in un racconto musicale di grandissimo spessore artistico che ha dato l’idea della grandi capacità dell’OFB e di Aquino. Egli è stato accompagnato da Mario Nappi al pianoforte, da Francesco Galatro al contrabbasso e dal bravissimo batterista Luca Mignano, che ci ha regalato alcuni momenti di assolo, semplicemente stupefacenti.
“Show must go on”, cantava Freddy Mercury, ed infatti neanche la pioggia, breve ma insistente ha scalfito la tenacia di questi musicisti, in particolar modo degli archi, che si non visti costretti a riparare sotto le giacche i loro strumenti, ma che non appena sono trascorsi i dieci minuti di pioggia, si sono ripresentati sul palco, continuando il concerto da dove si erano dovuti interrompere.
I brani sono stati  arrangiati da Lazzari Felice: Keep on Moving,  Lassa che vene, Just in Mi, Oi né, Acchiappa Acchiappa, Disperazione, Santa Teresa, Stella nera, Io ci sono, di cui sono stati eseguiti anche dei bis, per accontentare il pubblico, che ha partecipato cantando ed applaudendo, con convinzione ad ogni brano eseguito. 
Un grande grazie doveroso  va anche agli sponsor, che sostengono questa giovane orchestra: il Ministero della Cultura, la Regione Campania, il Comune e la Provincia di Benevento, la Santec spa e la Gesesa, gruppo Acea, la BPP , che da cinque anni è presente con una sua filiale a Benevento, nella persona del responsabile, Michele Manzo.

Quest’ultimo appuntamento estivo della stagione, ha visto il M° Alessandro Tedesco alla direzione dell’OFB e del gruppo di Luca Aquino, nell’esecuzione di una musica ricca di brio, che ha ricordato un grande artista prematuramente scomparsa, a cui noi tutti siamo profondamente affezionati: Pino Daniele.
Dobbiamo attendere il 17 ottobre per assistere ad un nuovo concerto dell’OFB con “Flans te alo”, un titolo che riprende la scritta della famosa fontana, sita di fronte al Palazzo della Prefettura di Benevento, sempre alle ore 21, che vedrà la direzione del flautista solista, Andrea Oliva.
L’acquisto dei biglietti è possibile sempre on line, nel sito www.ofbn.it, o presso il bar “Le Troue “, al Corso Garibaldi di Benevento.
Ricordiamo l’esibizione del Green pass, che è obbligatorio, per tutti gli spettacoli.

Maria Varricchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display