Guardia Sanframondi: l’opposizione contesta l’aumento della TARI malgrado la consistente diminuzione dei rifiuti

È arrivato, con puntualità,  il primo vero atto di governo della nuova Amministrazione Comunale: l’aumento della tassa sui rifiuti (TARI) per l’anno 2021. Un avviso di pagamento volto a mortificare le tasche già vuote dei cittadini guardiesi.
“Ci tocca prendere atto e ribadire – afferma con forza il gruppo consiliare “Guardia sei tu” – che l’amministrazione comunale non ha voluto in alcun modo prendere in considerazione soluzioni alternative che pure sono state indicate e sollecitate in sede di Consiglio Comunale. In particolare, non si è voluto tener conto della straordinarietà dell’emergenza Covid-19 che di fatto ha determinato una crisi economica per tutte le categorie della nostra comunità, in particolare per le attività commerciali, per gli artigiani e per le aziende vitivinicole”.
Non solo: il gruppo consiliare di opposizione lamenta il fatto che non si è voluto tener conto del crollo della percentuale di raccolta differenziata, né è stata presa in considerazione la riduzione della tassa così come da loro proposto, e come deliberato da tanti Comuni della Provincia di Benevento.
“Ci auguriamo – concludono i consiglieri di opposizione – a fronte di questo enorme sacrificio tributario, di vedere il paese, il nostro paese pulito, accogliente  e splendente in tutta la sua bellezza e di non vedere più strade sporche e abbandonate e discariche a cielo aperto, come nel caso del laghetto in montagna, del centro storico, e non solo. Se vogliamo dirla tutta, è da un po’ che non appaiano foto della ‘propaganda’….. Lo sappiamo benissimo, per amministrare bisogna ‘EsserCI’”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display