Con il nuovo Centro Servizi Mail Boxes Etc. collegamento diretto tra S.Agata dei Goti e il resto del mondo

È stato inaugurato alcune settimane fa il Centro Servizi MBE a Sant’Agata dei Goti, in provincia di Benevento. Un nuovo punto di riferimento che collega il comune, appartenente al circuito dei borghi più belli d’Italia, al resto del mondo, grazie all’iniziativa imprenditoriale di tre giovani originari del territorio. È la prima volta infatti che la cittadina viene servita da un Centro Servizi Mail Boxes Etc., di grande utilità sia per le aziende locali sia per i cittadini. 
Sant’Agata dei Goti si caratterizza per la produzione di prodotti d’eccellenza soprattutto nell’ambito dell’enogastronomia, come vino, olio e le preziose mele annurca, molto richieste anche all’estero. Finora i produttori, proprio per la mancanza di un servizio simile, erano costretti a rivolgersi ai paesi limitrofi per le spedizioni. Ora, grazie al nuovo Centro Servizi MBE nel cuore della cittadina conosciuta anche come “la perla del Sannio”, le procedure sono più semplici e immediate. Le spedizioni all’estero sono utilizzate spesso anche dai turisti che affidano alla sicurezza degli imballaggi e delle consolidate procedure MBE i loro bagagli o i prodotti tipici scelti come souvenir. La prima cliente del Centro di Sant’Agata dei Goti a luglio, ad esempio, ha effettuato la spedizione di un bagaglio in Svizzera.
Protagonisti della nuova apertura sono tre giovani imprenditori tra i 20 e i 30 anni che hanno coraggiosamente deciso di avviare la loro attività nonostante la pandemia. Si tratta di Carmen Cuozzo, addetta all’amministrazione e all’area grafica, stampa e marketing del Centro MBE, Gennaro Icolari, responsabile dello sviluppo commerciale e della logistica e il fratello Luigi, impegnato principalmente nell’assistenza clienti. Per tutti e tre, la possibilità di diventare imprenditori grazie alla formula in franchising di un Network presente da diversi anni a livello internazionale come MBE, è un’opportunità occupazionale di grandissima rilevanza. Soprattutto se si considera l’attuale contesto economico inasprito dalla pandemia, in una regione in cui il mondo del lavoro è sempre stato molto complicato.
“Crediamo molto in questo progetto per il nostro territorio e siamo entusiasti della collaborazione con MBE con cui abbiamo seguito un percorso di formazione efficace che ci ha portato alla realizzazione della nostra impresa, senza dover lasciare il nostro paese d’origine nonostante le difficoltà del mercato del lavoro”,afferma Carmen Cuozzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display