Miwa Energia Cestistica Benevento, il nuovo head coach si presenta: “E’ l’inizio d’un nuovo ciclo”.

La stagione sportiva 2021/2022 è appena cominciata, per ora solo sui tavoli organizzativi, e la Miwa Energia del Presidente Zullo ha già piazzato il colpo più importante. A guidare i cinghiali sanniti, in luogo di Bruno Annecchiarico, toccherà ad Adolfo Parrillo, personaggio ben noto nel mondo della palla a spicchi.
Il coach ex Salerno ha rilasciato le prime dichiarazioni, prontissimo per iniziare una nuova avventura. L’ennesima della sua lunga carriera.
Ben arrivato in casa Miwa. Moltissima esperienza alle spalle ma le nuove sfide emozionano ancora?
“Vengo da 25 anni da giocatore e altri 17 da Capo Allenatore Senior ma voglio ancora tante avventure sui campi di basket. Questa sfida ha moltissimo fascino e sono contentissimo e pieno di voglia di iniziare quanto prima. Voglio dare il mio contributo per far si questo progetto possa migliorarsi nel tempo”.
Che avventura è stata l’ultima a Salerno?
“Fantastica e allo stesso tempo difficile se pensiamo che nel secondo anno di mia gestione siamo stati vittime di infortuni e contagi da COVID19 oltremodo. Sono soddisfatto di aver centrato un obiettivo che all’inizio della stagione poteva apparire come minimo ma che gli avvenimenti hanno reso nel tempo tutt’altro che scontato. Le più grandi soddisfazioni forse sono dal punto di vista giovanile però, dove abbiamo messo in piedi una struttura che partiva praticamente da zero e siamo arrivati a vincere i campionati di U18 e U14. La stessa U15 è arrivata a un passo dalle Final Four. Sono orgoglioso di tutto ciò”.
L’ad di Miwa Energia Michele Zullo ha già parlato di un nuovo corso. Cosa si intende?
“Si ribalta tutto quanto fatto, molto bene, finora. In questi anni la società ha lavorato alla grande con una strategia volta a consolidare il brand Miwa Energia e la Famiglia Zullo all’interno del sistema basket campano e non solo. Ora che di questo c’è una effettiva consapevolezza, la società è pronta per lavorare ad un progetto basato sulle nuove leve. Avremo talenti molto giovani anche in ruoli determinanti della prima squadra. Vogliamo fare in modo che la Miwa riesca a costruire un settore giovanile da cui la prima squadra possa attingere prelevando i migliori profili. E’ un percorso difficile e ci vorrà pazienza ma si raccoglieranno grandi frutti, ne sono sicuro”.
Coach Parrillo e la Miwa già si conoscevano ma ora che i rapporti sono intensi che impressione fa questa società?
“Più che positiva. Innanzitutto ho avuto modo di approfondire la conoscenza di una famiglia appassionata di sport e che ha l’abilità di programmare anche a lungo termine. Ci tengo, inoltre, a ringraziare Bruno (Annecchiarico, ndr) per l’ottimo lavoro svolto finora e per aver speso il mio nome per il nuovo ciclo”.
Per quanto tempo vedremo Adolfo Parrilo sulla panchina e nell’organizzazione della Miwa Energia Cestistica Benevento? E dove spera di portare questa società nel tempo?
“Di base abbiamo un accordo già triennale ma mi auguro di continuare all’infinito. L’obiettivo è quello di trasformare questa società in un grande bacino di giovani talenti, dal punto d vista giovanile, e provare a portare la prima squadra nei prossimi 3 anni in una categoria superiore”.
E’ dovuto, a questo punto, un invito a tutti gli appassionati di basket.
“Il nostro è un anno zero. Chiedo a tutti di starci vicini e di prendere parte a questo nuovo, meraviglioso ciclo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display