I progressi del BCT Festival, ideato da Antonio Frascadore

Si è finalmente aperto il  21 giugno presso i Giardini della Rocca dei Rettori, una stupenda location, il Festival Nazionale del Cinema e della Televisione, che,  giunto alla V edizione  sempre sotto la direzione artistica di  Antonio Frascadore,  si chiuderà il 28 giugno 2021.
Il Festival è stato realizzato con il patrocinio del Mic Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, l’Università degli Studi Del Sannio, il Comune e la Provincia di Benevento.
Protagonista  della tavola rotonda  è stata Maria Pia Calzone, nata e cresciuta a Reino, presentata da Daniela Ferolla , con Verdiana Bixio, Presidente della Publispei , Domizia De Rosa Presidente Wiftmi, con l’attore Michelangelo Tommaso, moderatrice dell’incontro Claudia Catalli, tutti insieme  hanno presentato il cinema “Dalla parte delle donne. Donne,cinema e tv. Storie dietro e davanti lo schermo”, in collaborazione con WIFTMi.
L’altra location è stata l’Arco del Sacramento dove abbiamo assistito alla presentazione del film ”Ostaggi”, dove la proiezione è stata preceduta da un’ampia presentazione che ha visti ospiti Alessandro Haber, con la regista,  Eleonora Ivone, ed il produttore del film, Riccardo Di Pasquale. 
Ivone  un giorno ha avuto l’idea di parlare con il marito, Angelo Longoni, sulla possibilità di trasformare una sua opera teatrale in un film. Si sono  messi dunque  insieme ed hanno scritto la sceneggiatura, che piano piano ha preso corpo, superando l’iniziale perplessità che li  aveva portati a pensare che nessuno mai sarebbe riuscito a trasportare l’opera teatrale in un film.
La regista ha dimostrato tutta la sua gratitudine al produttore che ha creduto nel progetto e li ha persino incoraggiati.
La giornalista ha chiesto ad Haber che rapporto avesse con la città ed egli senza mezzi termini ha risposto: ”Avellino è una brutta città. Sono passato nel Sannio un paio di volte, ma non mi sono mai soffermato. Due o tre anni fa ho incontrato, in un locale, Mastella, un commensale che intratteneva i suoi ospiti, raccontando delle barzellette. E così, con Marina Confalonieri, ci siamo decisi ed abbiamo visitato la parte vecchia che è di una bellezza struggente. Ho mangiato in un ristorante qua vicino.. Ho persino una sorella Elisabetta ,che ha sposato un signore di Benevento.. siamo quindi un po’ parenti”.
Ha raccontato di aver accettato, subito dopo aver letto la sceneggiatura, ed è stato subito felice, perché si ritiene in vacanza anche quando lavora. Quindi, la consonanza con gli altri vari attori è stata immediata, anche perché  Ricky Tognazzi è il figlio di un suo grande amico, Ugo Tognazzi, e Giammarco Tognazzi, l’altro figlio Ugo, a sua volta  aveva sostenuto, dieci anni dopo la morte del padre, che solo “Alessandro Haber é papà”.
Anche Ivone è rimasta entusiasta della città, perché ha detto :”La prima realtà che mi ha accolta è stato l’ Arco di Traiano e venendo da Roma, mi è sembrato come se non fossi mai andata via”. Il produttore Di Pasquale si è detto anche lui colpito molto positivamente dalla città ed in essa vorrebbe girare qualche scena di un film. 
La presentazione si è conclusa con l’invito a tornare nelle sale cinematografiche, perché il cinema è un luogo sicurissimo, e noi abbiamo bisogno di voi.
Dopo la premiazione, abbiamo visionato il filma “Ostaggi”, che in realtà è il racconto di tante vite, che si sono ritrovate insieme in una circostanza forzata. Un film ricco di drammaticità ed ironia al tempo stesso, con inattesi colpi di scena. Il cast, eccezionale, formato, oltre che dalla regista, Haber appunto, , da Giammarco Tognazzi, Elena Cotta, Vanessa Incontrada, Jonis Bascir,  Francesco Pannofino,  ha reso la trama di facile e scorrevole lettura.
Maria Varricchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display