L’ITI Lucarelli in Europa dopo la vittoria nazionale “biz factory 2021”

“LandIn JA” della classe 5IA dell’ITI “G.B.B. Lucarelli” di Benevento vince l’edizione 2021 di BIZ Factory, la finale nazionale di “Impresa in Azione”, il programma di imprenditorialità e sviluppo competenze trasversali di Junior Achievement Italia rivolto da diciotto anni alle scuole secondarie di secondo grado. Dopo questa vittoria gli studenti e le studentesse “voleranno virtualmente” in Lithuania per partecipare alla finale europea, ospitata nell’ambito del più grande Festival dedicato all’imprenditorialità organizzato da Junior Achievement Europe: Gen-E, in programma dal 29 giugno al 15 luglio.
Dopo un’attenta valutazione la giuria ha decretato tra le 23 mini-imprese partecipanti “LandIn JA” come iniziativa ambiziosa e capace di interpretare un bisogno attuale, un esempio di impresa moderna, potenzialmente in grado di generare un rilevante impatto sociale.
A rappresentare la mini-impresa sono stati gli allievi Gianmarco Avizzano, Mario Buono, Enza Cappabianca, Fabio Cavuoto e Luca Cavuoto, guidati dal prof. Carlo Mazzone, dal Business Angel Mimmo Ialeggio e dal Dream Coach Junior, ex alunno del Lucarelli Manuel Sorrentino.
“LandIn JA”, è una piattaforma che connette braccianti agricoli e proprietari terrieri, tutelando i lavoratori, riducendo l’inquinamento e valorizzando il prodotto locale, favorendo così la biodiversità, ponendosi come obiettivo strategico l’incontro della domanda e dell’offerta. “LandIn JA” si presenta come una grande opportunità per ritornare a una coltivazione più in linea con la natura, favorendo e utilizzando il potenziale che offre il proprio territorio e coinvolgendo chi ci vive. Inoltre, presenta una sezione e-commerce per la vendita dei prodotti ricavati da questi terreni, agevolando la distribuzione e il consumo di cibi sani.
Il team che ha conquistato il titolo 2021, contando sul supporto e sull’expertise di JA Italia, dei propri docenti, in particolare nel contesto linguistico guidato dalla docente di inglese del Lucarelli, Antonella Balena e di altri studenti e studentesse, affronterà un percorso di accelerazione che prevede sia un piano di sviluppo guidato dagli esperti di open innovation di Tree, volto a dare più valore alla mini-impresa e raffinarne i vari aspetti progettuali, sia momenti di confronto e miglioramento con il team di JA Italia e con alcuni docenti, che hanno accompagnato i ragazzi e le ragazze nell’acquisizione delle competenze imprenditoriali durante il corso dell’anno scolastico.
L’istituto di viale San Lorenzo, sotto la direzione della dirigente Maria Gabriella Fedele, che promuove iniziative come questa e crea un ambiente che incoraggia la diffusione della cultura d’impresa e del fare impresa nelle scuole sul digitale, da anni ormai, colleziona prestigiosi riconoscimenti.
Tra questi ricordiamo “Farm Animal Trade” che due anni fa ha vinto la stessa fase nazionale, aggiudicandosi il terzo posto nella fase internazionale. Si tratta di un marketplace per la compravendita di animali d’allevamento, che garantisce sicurezza e tracciabilità ed elimina i costi di intermediazione, che oggi è una vera e propria startup.
I ragazzi di “LandIn” vogliono seguire il percorso di F.A.T, non limitandosi al solo progetto scolastico, ma come un proposito da realizzare effettivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display