Allontanato dalla casa familiare perché maltrattava la sorella disabile

Nel pomeriggio di ieri, all’esito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri della Stazione di Benevento hanno eseguito l’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Benevento, a carico di un beneventano 53enne perché raggiunto da gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato di maltrattamenti nei confronti della propria sorella disabile.
L’attività di indagine espletata, coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento e svolta dai Carabinieri, faceva emergere la sussistenza di un clima vessatorio posto in essere ai danni della sorella, vittima di atti di violenza fisica quali schiaffi, calci e pugni, nonché colpi posti in essere con l’utilizzo di bastoni, i citati atti di violenza erano tali da provocare alla vittima “uno stato di sofferenza morale e psichica tale da renderle la vita impossibile”
Diversi gli episodi di violenza ricostruiti, dal 2019 al 2020, e contestati al 53enne che poneva in essere anche atteggiamenti minatori nei confronti degli altri familiari che non intervenivano, temendo  le possibili ritorsioni dell’uomo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display