Puglianello: maxi sequestro dei Carabinieri di piante di cannabis in un capannone adibito alla coltivazione

Questa mattina, in via Cese nella zona di industriale di Puglianello, nel corso di un sopralluogo dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cerreto Sannita con quelli della Stazione di Amorosi, unitamente a personale tecnico dell’ENEL, teso a verificare un eventuale furto di energia elettrica, i militari seguendo il percorso di un cavo elettrico interrato, dopo aver accertato l’esistenza di un allaccio abusivo di corrente elettrica sono giunti ad un capannone. Dove, all’interno dei locali disabitati e concessi in locazione sono state rinvenute, in totale, quasi duemila piantine di cannabis, per la maggior parte di circa 30 cm di altezza e le rimanenti, circa 500 piante, alte circa un metro. Nel corso dell’ispezione sono state scoperte anche tutte le strumentazioni, ventilatori, lampade a led, essiccatori, ed il materiale, concimi, terriccio ed i semi, utilizzati per l’intero processo di coltivazione e la successiva trasformazione.  
Tutta l’area è stata posta sotto sequestro, mentre sono in corso le indagini per risalire alle responsabilità per i reati di furto aggravato di energia elettrica e coltivazione illegale di stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display