Buon viaggio amico caro, a presto

Se ne va oggi un simbolo della città, un rugbista di alto lignaggio, un amico carissimo.
La lontananza, la pandemia non mi daranno nemmeno il conforto di un’ultima carezza, di un altro abbraccio.
Ciao Alfredo, buon viaggio.
Ci precedi, ma non sentirti solo.
Ti raggiungeremo e tutto ricomincerà.
Risaliremo tutti sulla 126 nera.
Ti prenderemo di nuovo in giro per il modo in cui guidi.
Ci faremo ancora fotografare da te.
Ascolteremo di nuovo tutti quegli interminabili pezzi jazz che ti piacevano tanto.
Faremo ancora tanti viaggi.
E per i prossimi, se perderai i biglietti, non importerà a nessuno. Nessuno avrà fretta di ritornare.
Ciao amico mio, a presto.
Spero che il tempo ti sia lieve e che gli anni che ci separeranno saranno lunghi quanto un battito di ciglia lì dove vai ora.
Massimo Iazzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *