I Carabinieri arrestano un trentenne che spacciava droga al rione Libertà

Molteplici le segnalazioni giunte ai Carabinieri da parte dei cittadini di un’attività di spaccio nella zona della chiesa di San Modesto al rione Libertà. I Carabinieri ieri pomeriggio effettuavano un servizio di osservazioni nei pressi dell’abitazione di un trentenne noto per i suoi pregiudizi in materia di sostanze stupefacenti. Verso le 19:30 i Carabinieri in osservazione notavano giungere nei pressi dell’abitazione  due trentenni a bordo di una Fiat Panda, uno dei quali dopo aver parcheggiato l’auto entrava nel portone. Dopo qualche minuto il giovane usciva dal palazzo guardandosi ripetutamente intorno prima di risalire in macchina. I due venivano pedinati ed a distanza di qualche chilometro venivano bloccati dai Carabinieri. Il conducente vistosi bloccato confessava di avere sette singole dosi di hashish nella tasca e dava indicazioni sul pusher da cui poco prima aveva comprato lo stupefacente. Il giovane aveva sette dosi per un peso complessivo di cinque grammi di hashish che aveva pagato cinquanta euro. I Carabinieri effettuavano la perquisizione  a casa dello spacciatore ove rinvenivano altre due dosi di hashish dal peso complessivo di grammi due; vicino allo stupefacente rinvenivano anche la somma in contante di euro 140 in banconote di piccolo taglio ritenuta provento di attività illecita per cui veniva sequestrata. Lo spacciatore, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Benevento proprio per un precedente arresto per droga, veniva dichiarato in arresto e su disposizione del dott. Francesco Sansobrino, sostituto di turno presso la Procura della Repubblica di Benevento, veniva sottoposto agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *