A Ponte, per il presidente provinciale dell’USAcli, regna il Far West

Il dott. Alessandro Pepe (nella foto), presidente provinciale dell’USAcli di Benevento, affida alla stampa una sua nota di sconforto per quanto accade nel Comune di Ponte in merito alla gestione degli impianti sportivi.

“Mi sento stanco e frustrato, dialogare con alcune amministrazioni comunali per far ripartire lo sport è qualcosa di assolutamente allucinante, in alcuni comuni sto verificando scene da farwest!.
L’ultima riguarda il Comune di Ponte ove abbiamo inviato delle richieste a seguito dell’incontro, con relative rassicurazioni, da parte del Sindaco Fusco ed a oggi non solo non abbiamo avuto alcuna notizia in merito, ma ci risulta che continua l’affidamento in maniera del tutto arbitraria e senza alcuna gara ad una associazione con soli 14 tesserati e che millanta anche affiliazioni a federazioni mai effettuate, e ad enti di promozione, anzi si paragona essa stessa ad un ente di promozione, in barba a tutti quelli che vorrebbero fare sport ma vogliono farlo in ossequio delle regole.
Non è possibile che nel 2020 ancora si concepisca la cosa pubblica come un oggetto privato da scambiare in risposta a chissà quale promessa o favore e degli altri non ci interessa assolutamente nulla.
Sindaco Fusco Lei non ha un mandato che dura per sempre, non è l’unto dal signore che gode di vita eterna (s’intende politica), Lei dovrà rispondere ai cittadini che sempre più si stanno chiedendo perchè tutto ciò, perchè mandare fuori i propri concittadini a giocare e consentire uno scempio di tipo mercenaristico sul glorioso Ocone che ha conosciuto fama e gloria grazie ai fasti del passato ed oggi si trova inesorabilmente al centro di uno squallido regolamento di conti, che Lei caro Sindaco che si era proposto come il nuovo che avanza non sta facendo altro che acuire e rendere ancora più aspro e velleitario degno della peggiore prima Repubblica.
Caro Sindaco, scenda in strada chieda alla gente come funziona se sta facendo bene, conceda ancora un po’ di dignità a questo Comune e a quei cittadini che nella speranza di un cambiamento vero l’hanno votata.
Le abbiamo fatto una proposta nell’interesse di tutti, non si è degnato nemmeno, per forma di educazione e correttezza istituzionale, di risponderci.
Ma tant’è ma la gara si dovrà svolgere e come si dice in gergo poi sarà che la bicicletta l’avrà voluta lei.
Nel memorandum che stiamo predisponendo sull’impiantistica sportiva provinciale c’è tanta carne a cuocere per la Corte dei Conti e non ci si potrà trincerare dietro un dito per dire erano quelli di prima perchè adesso si fa anche peggio di quelli di prima.” 
Dr Alessandro Pepe
Presidente Provinciale USAcli Benevento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display